sommese

NAPOLI – Il consigliere regionale Pasquale Sommese, dopo 55 giorni di carcere per il suo coinvolgimento nell’inchiesta “The Queen” su appalti e tangenti tra il Napoletano e il Casertano, ha lasciato il penitenziario di Secondigliano per essere assegnato agli arresti domiciliari, su disposizione del gip Federica Colucci.

Difeso dal penalista Vincenzo Maiello, l’esponente di Area Popolare è accusato di essere il punto di riferimento politico del gruppo “La Regina”, a sua volta dedito a condizionare gli appalti.Dopo l’arresto, lo scorso 16 marzo, insieme ad altri trenta indagati – tra sindaci, imprenditori e professionisti campani – Sommese è stato sospeso dal Consiglio regionale della Campania: al suo posto è entrato l’ex assessore regionale Severino Nappi.

{youtube}lhAiR-1sck8{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments