NAPOLI – Un giovane di 15 anni ha perso ieri la vita in uno scontro frontale tra il suo scooter e un’autovettura a Pozzuoli.

E’ l’ennesima vittima della strada e rischia di non essere l’ultima vista la deriva che da mesi sta prendendo la città di Napoli e l’area metropolitana.

La morte di Elvira Zibra su via Caracciolo ha aperto una serie discussioni su come arginare le folli corse, specie notturne e nel weekend, di centauri e automobilisti che credono di essere su circuiti di Formula 1 senza rispetto però della vita altrui.

Oggi al teatro Trianon Viviani di Forcella presentato il progetto «Guida bene in Piazza Mercato» volto a promuovere e istruire, per il conseguimento della patente A1 o B, potenziali conducenti che fanno parte di famiglie con particolare disagio economico della Municipalità 2.

A mettere in campo l’iniziativa l’associaizone ASSOGIOCA di Gianfranco Wurtzburger.

Il progetto che ha avuto il sostegno del comune di Napoli è stato ideato in sinergia con la Direzione Generale Territoriale Sud del Ministero dei Trasporti.

Come spiega il direttore Umberto Volpe.

Madrina della manifestazione Marisa Laurito.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments