MELITO – Ha massacrato di bastonate un povero cagnolino mandandolo in coma con fratture al cranio, al bacino e alla spina dorsale.

Un uomo 73 anni, C.S. residente a Melito è stato denunciato con l’accusa di maltrattamento su animali.

L’anziano ha rischiato il linciaggio da parte di un gruppo di cittadini che hanno assistito alla scena, filmando l’uomo che trascinava per una zampa la povera bestiola che perdeva copiosamente sangue.

La terribile scena è avvenuta tra via Carlo Alberto dalla Chiesa e corso Europa.

Il cane, conosciuto nella zona e accudito dai commercianti era conosciuto col nome di Pocho.

Per gli abitanti della zona una sorta di mascotte, un cane docile e allegro che a detta di tutti non avrebba mai dato segnai di squilibrio o di violenza.

L’uomo invece, avrebbe raccontato ai carabinieri di essersi difeso perchè aggredito.

https://www.facebook.com/watch/?v=597015547491650

Le condizioni della bestiola sono gravissime.

L’uomo, filmato dai passanti, come testimonia il video del sito Internapoli.it, ha rischiato il linciaggio prima di rifugiarsi in casa.

Subito sul posto le radiomobili dei carabinieri che hanno denunciato il 73enne.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments