NAPOLI – “Inaccettabile il bollettino della movida violenta in Campania. A Benevento, in piazza Piano di Corte, dove un 19, che passeggiava in compagnia di un’amica, è stato improvvisamente aggredito da alcuni coetanei, apparentemente senza alcun motivo. I giovani si sono accaniti con il malcapitato con calci, pugni e schiaffi. Il ragazzo, nel tentativo di difendersi, ha riportato anche alcuni tagli alle mani. Terminato il brutale pestaggio i violenti sono fuggiti. Il ragazzo ferito è stato prontamente soccorso e medicato dai sanitari del 118. A Caserta sono due giovani, di 24 e 16 anni, a creare il panico tra Piazza Dante, via Vico, via Battisti, Corso Trieste, innescando una serie di risse e ferendo il gestore di un locale intervenuto per cercare di riportarli alla ragione. Il maggiorenne è stato fermato e denunciato dopo aver opposto resistenza alle forze dell’ordine. Queste brutte storie sono solo alcune delle tante che sentiamo ogni sabato sera. Nessuna città può più considerarsi tranquilla. Risse, aggressioni, accoltellamenti, furti di stanno moltiplicando ovunque. I fine settimana non sono più giorni di spensieratezza, svago e riposo, ma giorni in cui bisogna stare in trincea, con gli occhi aperti e pronti a tutto, anche se si decide di fare una passeggiata nella tranquilla Benevento oppure per le strade di Caserta. Non esistono più zone franche, tutta la Campania è investita da questa deriva violenta, la notte come di giorni assistiamo, ormai, quotidianamente a scene di questo tipo. Europa Verde chiede che gli autori di questo vergognoso pestaggio vengano rapidamente identificati e assicurati alla giustizia. Lo Stato non può più restare a guardare, le istituzioni devono rispondere duramente a un’aggressione ad uno dei suoi valori fondanti, la libertà di ogni cittadino”. Queste le parole di Francesco Emilio Borrelli, Consigliere Regionale di Europa Verde, e Roberto Marino, Europa Verde Benevento.

“Episodi come quello del 15enne di Poggiomarino, che insieme ad alcuni coetanei prende di nascosto l’auto del padre, forza un posto di blocco dei Carabinieri e dopo diversi chilometri di inseguimento si va a schiantare contro un’altra auto dove c’erano madre padre e due bambini, ferendo la donna per fortuna in modo lieve, non sono tollerabili in una società civile. Si tratta di veri e propri atti criminali che, solo per un caso, non si sono risolti in tragedie ben più serie. L’autore di questo crimine, perché sia chiaro che non si tratta di una bravata, sia giudicato con la massima severità dal Tribunale dei Minori insieme ai suoi complici”. Questo il commento del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

“L’ondata di violenza messa in atto da minori negli ultimi mesi – prosegue Borrelli – continua a essere pericolosamente sottovalutata dalle istituzioni. Risse, aggressioni, sparatorie, minacce, un campionario di episodi criminali che troppo spesso restano impuniti. Assistiamo a una preoccupante escalation di episodi di violenza e irresponsabilità, nei confronti dei quali non è più possibile essere tolleranti”.

“Sta diventando virale il video di una rissa esplosa a Pomigliano d’Arco, nei pressi di piazza Mercato, sabato sera intorno alle 22. Uno scontro tra due gruppi di ragazze nel corso del quale si nota una ragazzina che si cala vicino a un cestino, raccoglie una bottiglia per lanciarla ad una rivale. Siamo all’ennesima rissa tra ragazzini in pochi giorni, e parliamo solo di quelle che sono immortalate dai video. Dalle immagini registrate da un testimone molti dei giovani sembrano essere minorenni, cosa che aggraverebbe ancora di più la situazione. Assurdo pensare che ragazzi così giovani possano passare il loro sabato ad insultarsi e picchiarsi, con il rischio di conseguenze gravissime, rischiando di causare il ferimento o addirittura la morte di qualcuno. Un’esplosione di rabbia e inciviltà che alla movida del divertimento preferisce quella della violenza. Una deriva che va fermata ad ogni costo. Prima che accada qualcosa di irreparabile. C’è bisogno di controlli serrati anche in borghese e sanzioni severe per gli esercenti che vendono alcoolici ai minori”. Queste le parole del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, e Carmine D’Onofrio Commissario a Pomigliano di Europa Verde, che hanno ricevuto il video girato da un residente.

“Negli ultimi 10 anni abbiamo assistito a un’esplosione della movida a Pomigliano con migliaia di ragazzi che affollano le nostre strade – ha affermato A.C. testimone della rissa – fenomeno legato all’incremento esponenziale dei locali. Una situazione fuori controllo anche perché le Forze dell’ordine sono assolutamente insufficienti numericamente per fronteggiare questi numeri. Quello che è successo a piazza Mercato potrebbe accadere dovunque, per questo bisogna intervenire chiedendo anche il contributo di chi gestisce i locali. Dopo il Covid sono subito ricominciati assembramenti indiscriminati senza rispettare le minime misure di sicurezza con inciviltà e violenza a farla da padrone.”

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/3958222887588950

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments