NAPOLI – Sono tanti i residenti, i genitori e gli studenti che nelle ultime settimane si sono rivolti al deputato Francesco Emilio Borrelli per segnalare un problema di sicurezza a via Manzoni e via Caravaggio. L’ultimo grave episodio è accaduto la notte tra sabato e domenica. Un’auto, che probabilmente procedeva a forte velocità, si è schiantata sul marciapiede di via Caravaggio. Gravi i danni alla strada e all’auto, ancora abbandonata sul luogo dell’incidente con gli airbag esplosi e i vetri rotti. “Sono tantissimi gli incidenti su queste strade. Poche settimana fa, proprio sotto casa mia, una macchina si è ribaltata. Solo per miracolo non ci sono state vittime”. Racconta Francesco, residente di via Caravaggio. “Su quelle strade automobilisti e motociclisti sfrecciano a tutta velocità, nonostante la presenza di diverse scuole. In passato abbiamo già assistito a numerosi incidenti con pedoni, purtroppo, investiti. Io abito in zona e ho una figlia di 12 anni che frequenta l’Istituto Nevio, sono sinceramente preoccupata per l’incolumità di tutti” scrive Marina in un messaggio rivolto a Borrelli.

“La richiesta di maggiore sicurezza che arriva da residenti, genitori e studenti non può restare inascoltata e l’ennesimo incidente della scorsa notte deve spingere le istituzioni a muoversi rapidamente. Da anni ci battiamo perché Napoli diventi una città sicura, anche per quanto concerne la viabilità stradale. Crediamo convintamente  che questo argomento debba stare ai primi posti dell’agenda politica cittadina. Abbiamo già pianto troppe vittime innocenti della strada, spesso per mano di incoscienti alla guida, come il caso di Elvira Zibra, uccisa da un centauro che impennava in moto sul lungomare. È necessario rispondere prontamente alle esigenze dei nostri cittadini e mettere in campo ogni azione utile per rendere le nostre strade più sicure e, al contempo, bisogna agire duramente contro chi commette follie alla guida. Le strade indicate dai cittadini sono assi primari per la viabilità, quindi è competenza del Comune adoperarsi per attivare soluzioni concrete. Le strisce pedonali rialzate sono la prima arma efficace a nostra disposizione per combattere la velocità eccessiva di killer alla guida che sfrecciato ogni giorno su queste strade. Ma per la loro installazione sono richieste particolari condizioni e criteri previsti dalla legge, ci auguriamo che il Comune faccia in fretta”. Questo quanto dichiarato dal deputato Francesco Emilio Borrelli, Gianni Caselli e Lorenzo Pascucci, consiglieri della Municipalità I per Europa Verde.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments