NAPOLI – Una chiazza marrone che compare in mare ogni giorno praticamente dal 10 agosto, è la denuncia di un residente di Posillipo al Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

“Ogni giorno, a Riva Fiorita, tra la scogliera e Villa Volpicelli, accade qualcosa di strano e l’acqua si colora di marrone, potrebbe essersi rotta qualche fecale. Il fenomeno va avanti dal 10 agosto.”-racconta il cittadino di Posillipo. Sempre a Borrelli si sono rivolti diversi cittadini che si sono organizzati con le canoe per pulire i rifiuti superficiali delle acque posillipine.

“Questa estate il mare a Posillipo ha rappresentato un serissimo problema, abbiamo ricevuto numerosissime segnalazioni ed abbiamo richiesto altrettanti interventi di verifica. A volte il problema è dovuto a degli scarichi illeciti, altre all’ inciviltà dei bagnanti e dei proprietari delle barche che gettano ogni tipo di immondizia in mare, in altri rari casi invece si tratta di fenomeni naturali.

Innanzitutto chiederemo alla guardia costiera di intensificare i controlli dei natanti nell’area di Posillipo perché bisogna evitare che vi siano sversamenti dalle barche ed inoltre, soprattutto per quanto riguardo l’episodio in questione, richiederemo uno screening di tutti gli scarichi perché è evidente che qualcosa non va in questo senso. Bisogna fare in modo di intervenire tempestivamente appena si ricevono delle segnalazioni.” -sono state le parole del Consigliere Borrelli e di Gianni caselli, consigliere dei Verdi-Europa Verde della Municipalità I.

Dopo il litorale Domizio i cittadini ancora una volta denunciano la presenza di macchie che si estendono in mare.

Stavolta attraverso un’immagine, scattata dal Monte Faito, inviata al Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, viene mostrata una gigantesca macchia dal colore verdognolo che si estende dalla foce del Sarno.

“Appena abbiamo ricevuto questa segnalazione ci siamo confrontati con il vicepresidente della Giunta Regionale e assessore all’ambiente Fulvio Bonavitacola che ci ha assicurato che in giornata l’Arpac effettuerà le dovute verifiche nelle aree interessate dal fenomeno. La situazione del mare e dei corsi d’acqua del nostro territorio deve essere costantemente monitorata. Su questo versante stiamo lavorando per accelerare sempre di più la capacità delle istituzioni di intervenire rapidamente dopo le segnalazioni” hanno dichiarato il Consigliere Borrelli e Marilena Schiano Lo Moriello, responsabile dei Verdi-Europa verde a Castellammare di Stabia.

link al video: https://www.facebook.com/489369491216947/videos/601869177177862

Nei giorni scorsi sono pervenute alcune segnalazioni su presunti scarichi in mare presso il litorale domitio, in particolare nel Comune di Mondragone.

Ho subito chiesto ad Arpac di effettuare prelievi ed esami e a Sma Campania di fare rilevazioni aeree mediante droni, estese anche ai corpi idrici superficiali con immissione nel litorale interessato.

I risultati delle rilevazioni hanno confermato che trattasi di un cambio di colorazione dell’acqua marina dovuto all’azione naturale di fitoplancton particolarmente attivo per le perduranti ed elevate temperature stagionali.

Restano così escluse cause d’inquinamento per sversamenti di reflui.

I risultati delle indagini concomitanti di Arpac e Sma saranno riportati in apposito dossier visionabile da domattina sul sito di Sma Campania.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments