NAPOLI – “Via Caracciolo, invidiata cartolina di Napoli nel mondo, è una delle mete preferite dei vandali e degli incivili che non perdono occasione per lasciare un segno del loro passaggio. Alcuni muretti del Lungomare, sono oramai letteralmente imbrattati da scritte gigantesche. In queste aree molto spesso vengono anche abbandonati rifiuti e avanzi di bivacco. Nessun riguardo per uno dei luoghi simbolo della città, anzi sfregiarlo e offenderlo è un’attitudine comune a troppe persone. Serve contenere il progredire dell’inciviltà, serve mettere un freno al convincimento che tutto è consentito. I vandali vanno fermati, servono controlli e sanzioni per contenere una deriva inaccettabile”. Lo hanno detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde, Gianni Caselli e Lorenzo Pascucci, consiglieri della I Municipalità per Il Sole che ride, che hanno raccolto lo sfogo dei residenti che lamentano un totale stato di degrado e abbandono della zona.

1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giovanni Lamagna
02/04/2022 5:47

Indubbiamente non ci sono soldi per pulire! Ma i pochi vigili urbani che scaldano sedie e vengono retribuiti, non passano per via caracciolo quando i bimbi fanno queste scritte io li ho visti passare in auto e fottersene altamente oramai sono computers se non gli dai l’avvio non agiscono! Ma l’avvio chi lo deve dare?