NAPOLI – Si conclude, in tinte in chiaroscuro, con il trasferimento in una nuova struttura, il caso del nido delle polemiche Rocco Jemma, a Materdei.

Una vicenda iniziata tre anni fa quando il vecchio plesso di via Appulo era stato dichiarato inagibile ed inserito nel piano di abbattimento e ricostruzione, vincolato ai fondi del PNRR.

Questo aveva dato origine alla mobilitazione delle famiglie del rione, che ignare, avevano già iscritto i figli e rischiavano di trovarsi senza un nido.

Adesso Palazzo San Giacomo consegna un nuovo plesso. Peccato che evidentemente, forse per la fretta di avere una sede, non ci si è accordi delle pessime condizioni del cortile.

Nonostante gli interventi di bonifica, dal valore di oltre 18 mila euro, basta affacciarsi dietro il pannello colorato all’ingresso per scoprire una piccola discarica: qui rifiuti e sporcizia, con il connesso rischio igienico, si trovano a pochi metri dai bimbi.

Una querelle divenuta talmente centrale per le famiglie del quartiere che all’inaugurazione di questa mattina, hanno partecipato anche alcuni genitori dei bimbi ormai iscritti alle elementari, critiche nei confronti delle istituzioni

Sollecitata sul tema l’assessore all’istruzione Maura Striano ha dato rassicurazioni, garantendo ulteriori interventi, prima di commentare

Presente per il taglio del nastro il sindaco Gaetano Manfredi che ha spiegato…

LEGGI ANCHE
https://videoinformazioni.com/

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments