turisti napoli-2-5

NAPOLI- La signora che è stata vittima di un arresto cardiaco sabato a San Biagio dei Librai e salvata dagli operatori del 118 purtroppo non ce l’ha fatta. La 51enne era stata prima ricoverata al Pronto Soccorso del Cardarelli dove era stata stabilizzata per poi essere trasferita al Monaldi dove purtroppo è deceduta stamane.

“Questa volta il servizio del 118 che è giunto in pochi minuti ha operato al meglio. Purtroppo non è andata come si sperava.

Questa vicenda però deve farci interessare sempre di più alla sicurezza di decine di migliaia di cittadini e turisti che affollano e affolleranno i decumani nei prossimi giorni, in occasione delle festività natalizie.

Per questo insisto nel chiedere che venga accolta la richiesta inoltrata all’Asl Napoli 1 dal direttore del Servizio del 118, Giuseppe Galano, affinchè, a partire dal 1 dicembre, sia prevista la presenza di un presidio fisso proprio in quell’area con personale pronto a intervenire a piedi.

Ritengo altresì fondamentale che in alcuni punti strategici gli esercenti di quell’area si dotino di defibrillatore e formino il proprio personale per intervenire in caso di emergenza”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione Sanità.

Anche il Maestro pastoraio Marco Ferrigno, che proprio lì ha la sua bottega di pastori ha assistito al soccorso ha voluto di nuovo ringraziare gli operatori del 118. “hanno fatto l’impossibile.

Sono anche venuti a trovarmi per avere notizie. Sono stati eccezionali a intervenire tempestivamente facendosi largo tra la folla e in modo risolutivo salvando la vita alla donna che era in arresto cardiaco. Purtroppo non è stata una storia a lieto fine ma non perchè il pronto soccorso e il 118 hanno funzionato male o sono arrivati in ritardo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments