NAPOLI – No, non è un centro di smaltimento cartoni e spazzatura anche se lo sembrerebbe. È invece Piazza Mancini, collocata tra la stazione centrale di Piazza Garibaldi e il Corso Umberto, un crocevia fondamentale per l’approdo dei turisti nel cuore della città dopo essere giunti a Napoli con il treno.

Eppure quel che i visitatori si ritrovano davanti agli occhi non sono le bellezze e i reperti storici che la città ha da offrire ma la monnezza, i cartoni, la spazzatura e le cassette di plastica. Tutto depositato ed abbandonato da esercenti, collaboratori, residenti ed abusivi, come dimostrato da alcune immagini che i cittadini hanno inviato al deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli.

“Non è la prima volta che denunciamo l’inciviltà che regna sovrana in questa piazza. Abbiamo chiesto ad Asia e alla Polizia Municipale di intervenire tempestivamente per ridare decoro al luogo e per punire e sanzionare gli incivili che smaltiscono irregolarmente i contenitori e i rifiuti. Si deve avere più rispetto per la città, per gli altri e per l’ambiente e quando tutto questo manca allora bisogna intervenire con il pugno di ferro. Il paradosso è che a pochi metri dallo sversatoio abusivo di rifiuti l’Asia ha collocato diversi cassonetti che incredibilmente restano vuoti. In poche parole diversi commercianti e residenti preferiscono gettare la spazzatura per strada invece di smaltirla correttamente.”- ha dichiarato Borrelli.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments