Piazza Mercato dopo i lavori è una cattedrale nel deserto (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Dopo oltre 5 anni di attesa Piazza Mercato è stata riconsegnata alla città. Sono lontani i tempi quando specie con l’arrivo della primavera e l’approssimarsi dell’estate la zona era una immensa distesa di ombrelloni, dondoli e biciclette. Oggi ,la zona è una cattedrale nel deserto con poche panchine e nessun albero.

    Ci si aspettava qualcosa in più rispetto al restyling effettuato, che ad un rimo guardo è abbastanza basico. Rinnovata l’illuminazione e risistemato il basolato. Le fontane che sono poste nella parte sud della Piazza sono ancora chiuse. Un solo zampillo è funzione ma non ha un rubinetto, sprecando acqua h24.

    Pochi i posti auto, che rendono impossibile ai cittadini poter frequentare con auto e motorini la zona. Stamane molte auto erano in doppia fila con parcheggiatori vicini.
    Ma a rendere difficile la convivenza tra i cittadini e la piazza sono le continue scorribande serali di centauri e baby gang che con moto, scooter e mini car mettono a segno raid, corse clandestine e caroselli fino a tarda notte.
    I cittadini sono esasperati e chiedono immediata risposta alle istituzioni e alle forze dell’ordine.

    Per il resto c’è da recuperare il tessuto economico di Piazza Mercato e di Piazza del Carmine. negli anni decine di attività commerciali hanno deciso di chiudere definitivamente.

    Fratelli d’Italia chiede un incontro tra Comune, associazioni e commercianti per decidere il futuro di Piazza Mercato a Napoli ed evitare che a lavori ultimati torni ad essere un mega parcheggio abusivo o peggio.

    L’iniziativa, come spiegato alla stampa dal coordinatore cittadino Andrea Santoro e dal dirigente nazionale Luigi Rispoli, parte dalla necessità di legare gli interventi di riqualificazione urbana alla destinazione futura dei siti una volta completati i lavori.

    Nel caso di piazza Mercato è indispensabile fare il punto della situazione per non vanificare l’ingente investimento di denaro pubblico messo in campo. Bisogna decidere il futuro della piazza, anche se sarebbe stato opportuno farlo prima o durante i lavori.

    Sarebbe un grave errore riconsegnare alla cittadinanza uno spazio simile senza averne delineato l’uso sociale che ne vogliamo fare. Senza un indirizzo, ritornerebbe ad essere ciò che era prima ovvero un misto tra un mega parcheggio abusivo, una discarica di rifiuti ed un insediamento abusivo di mercanzie esposte senza regole.

    FDI ha chiesto pertanto di riunire la Commissione Urbanistica, in presenza dell’Amministrazione, facendo partecipare comitati e associazioni sociali e di categoria che operano sul posto in modo da ricevere spunti utili per delineare il futuro di piazza Mercato.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments