NAPOLI – “Restiamo profondamente basiti dalla condizione di profondo degrado che caratterizza piazza Nazionale.

A distanza di quattro mesi dal ferimento di Noemi nulla è cambiato, anzi la piazza è peggiorata ancora. La criticità più vistosa è senz’altro quella delle aiuole.

I giardinetti sono rinsecchiti a causa dell’assenza di irrigazione. Si tratta di un problema che si ripresenta in corrispondenza dei mesi estivi. Il caldo trasforma l’erba in sterpaglie, rendendo le aiuole degradate. Occorre installare degli impianti automatici di irrigazione che rendano rigogliosa la vegetazione.

Inoltre è necessario intensificare i controlli contro il fenomeno dello “scooter selvaggio”.

Decine di motocicli scorazzano senza regole nell’area dei giardinetti rischiando di investire i passanti”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il presidente dell’associazione “Vivere il Quartiere” Enrico Cella.

“Un secondo problema, altrettanto grave, è legato alla corsia del tram che attraversa la piazza.

Da tempo è ridotta ad una vera e propria discarica a cielo aperto a causa degli incivili che la usano per abbandonare i rifiuti. Purtroppo la corsia, a differenza delle altre aree, non viene quasi mai ripulita.

Abbiamo inviato una nota all’Asia e all’assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli per chiedere di intervenire e di bonificarla ciclicamente”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments