PORTICI – Nella serata di ieri, gli agenti del Commissariato di Portici-Ercolano, durante il servizio di controllo del territorio, a seguito di una nota pervenuta alla locale Sala Operativa, sono intervenuti in via Canarde a San Pietro per una rapina ai danni di una coppia.

I poliziotti, giunti prontamente sul posto, sono stati avvicinati dai due; gli stessi hanno raccontato che, poco prima, mentre erano fermi a bordo di un’auto in via Contrada Osservatorio, erano stati avvicinati da uno scooter con a bordo due persone le quali, sotto la minaccia di una pistola, si erano fatte consegnare 150 euro ed un telefono cellulare.

In quei frangenti, i malcapitati avevano inseguito i prevenuti che, per guadagnare la fuga, avevano esploso un colpo d’arma da fuoco fino a quando, nel parcheggio di via Canarde a San Pietro, avevano abbandonato lo scooter.

I poliziotti, a seguito degli accertamenti esperiti sul motoveicolo e dopo aver fatto visionare alle vittime un album fotografico ritraente le effigi di alcuni soggetti, hanno individuato e successivamente rintracciato in un appartamento uno dei presunti autori dell’episodio criminoso rinvenendo anche alcuni capi di abbigliamento corrispondenti a quelli utilizzati per commettere il reato nonchè la chiave dello scooter abbandonato.

Per tali motivi, un 16enne di San Giorgio a Cremano, è stato sottoposto a fermo di PG in quanto gravemente indiziato del reato di rapina aggravata e porto illegale di arma da fuoco, che questa mattina è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments