NAPOLI – Sempre massima l’attenzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli al fenomeno della violenza di genere.

In questa occasione ad operare sono stati i militari del Nucleo Radiomobile di Napoli, al terzo arresto in pochi giorni per maltrattamenti in famiglia nell’area metropolitana di Napoli. A finire in manette un 40enne di Miano già noto alle ffoo.

Allertati da un familiare, i militari hanno raggiunto l’abitazione e scoperto che il 40enne avesse poco prima picchiato e tentato di soffocare la moglie 37enne. Avrebbe poi scaraventato a terra la suocera che aveva provato a difendere la figlia.

L’uomo è stato tradotto al carcere di Poggioreale.

La vittima, invece, è stata trasportata al ps del Cardarelli e ritenuta guaribile in 21 giorni per varie contusioni, trauma cranico e stress emotivo.

A NAPOLI

Ieri sera gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Sant’Antonio Abate per una lite familiare.
I poliziotti, una volta sul posto, sono stati avvicinati da una donna che ha raccontato di essere vittima, insieme alla figlia, di comportamenti violenti del marito il quale, già in altre occasioni, l’aveva minacciata e aggredita fisicamente per futili motivi.
Gli agenti, dopo essere entrati nell’abitazione, hanno trovato e bloccato l’uomo, un 39enne dell’Ecuador, e lo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia.

A TORRE DEL GRECO

Ieri sera gli agenti del Commissariato di Torre del Greco, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Ignazio Sorrentino per una lite familiare.
I poliziotti, una volta sul posto, sono stati avvicinati da una donna che ha raccontato di essere vittima di comportamenti violenti da parte del figlio il quale, già in altre occasioni, l’aveva minacciata e aggredita fisicamente per futili motivi.
Gli agenti, dopo essere entrati nell’abitazione, hanno trovato e bloccato l’uomo, un 38enne oplontino, e lo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments