NAPOLI – Nella notte tra giovedì e venerdì, gli agenti del Commissariato Montecalvario, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Speranzella, sono stati avvicinati da un uomo il quale ha raccontato che, poco prima, aveva notato un giovane intento a forzare la serratura di un’attività commerciale poco distante con il chiaro intento di accedervi, ma, alla sua vista, si era dato a repentina fuga.
I poliziotti hanno rinvenuto, nelle immediate vicinanze del locale, una scatola con all’interno delle monete per un ammontare di circa 200 euro, due telefoni cellulari e una power bank, provento di furto perpetrato presso un altro esercizio commerciale; difatti, l’intuito investigativo degli agenti ha trovato positivo riscontro quando gli operatori hanno accertato che, in vico Santa Maria delle Grazie, vi era stato un furto a seguito del danneggiamento della porta di ingresso del locale dove, gli operatori, hanno rinvenuto un palo di ferro utilizzato per commettere l’effrazione.
Nella mattinata di venerdì, gli operatori, a seguito di una minuziosa attività di indagine, grazie anche all’analisi delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza locali, hanno potute esaminare le fasi antecedenti e successive all’evento delittuoso; rintracciando il presunto responsabile, subito dopo, in piazza Bovio, dove, quest’ultimo, alla vista degli operatori si è dato invano alla fuga essendo stato raggiunto e bloccato in vico Lungo Gelso.
Per tal motivo l’indagato, identificato per un 25enne marocchino con precedenti di polizia, anche specifici, e irregolare sul Territorio Nazionale, è stato sottoposto a fermo di PG per furto aggravato che nella giornata di ieri è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments