il_capodanno_di_perugia_alla_city_discoteca

NAPOLI – L’impennata di contagi del Covid-19 purtroppo non ferma l’irresponsabilità e la strafottenza di tantissimi giovani che si ostinano a organizzare e a frequentare feste, rave party o semplicemente ad assembrarsi senza mascherine e senza alcun rispetto delle distanze di sicurezza previste dai protocolli anti-covid.

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/716119322331591

“Non è così che sconfiggeremo il virus. Non è moltiplicando a dismisura il numero dei contagiati asintomatici che difenderemo le nostre famiglie, i nostri genitori, i nostri più cari amici. Abbiamo ricevuto diversi video di un rave party che si sarebbe tenuto proprio ieri sera nel napoletano, che abbiamo girato alla Polizia postale perché risalga agli organizzatori. Lo schema è sempre lo stesso. Avvisi sui social che poi vengono cancellati, raccomandazione di non fare foto e video per evitare che siano identificati e luogo segreto, quasi sempre un immobile diroccato e occupato abusivamente. I promotori di questa vera e propria follia devono essere indagati per epidemia colposa e puniti con la massima severità”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha ricevuto diversi video del rave party.

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/382867296097428

“Mi giungono anche immagini dal centro storico della città e del lungomare – prosegue Borrelli – dove si vedono chiaramente assembramenti di giovani senza mascherine bivaccare e scambiarsi alcolici senza rispettare la distanza di sicurezza. Atteggiamenti che ci stanno portando a un punto di non ritorno, vale a dire una nuova chiusura drastica. Mi auguro che si rendano conto quanto prima del male che fanno a loro stessi, ai loro cari, e alla nostra comunità.”

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/361077805130077

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments