NAPOLI – “È stata una riunione positiva, il prefetto di Bari ha voluto fortemente, su nostra sollecitazione, questo tavolo. Io credo che sia stato un tavolo concreto che ha deciso due azioni: accelerare sullo strumento della vigilanza, aumentare le ispezioni nei cantieri, in special modo in quelli edili e poi, non era scontato, la Prefettura assume con il Prefetto il coordinamento tra i vari enti: dalla prevenzione alla vigilanza fino alle organizzazioni sindacali. Vedremo in tempi brevi di monitorare questo “shock”, come lo ha definito il Prefetto, perché in questo settore ci sia non solo un primo reale cambiamento sul tema ma anche un’inversione di tendenza su questa tragica emergenza”.
Così il segretario generale Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci, al termine dell’incontro in Prefettura a Napoli sul tema della sicurezza sul lavoro.
“La riunione di oggi – ha detto Ricci – è stata convocata dopo l’incidente nel cantiere della metropolitana a Capodichino ed è evidente che c’è un tema, quello della sicurezza sul lavoro, in questa regione come nel resto del Paese, che riguarda molti settori. Oggi, complessivamente è colpita l’edilizia perché è lì che esistono le risorse e le opere in cantiere, però – ha concluso – la nostra attenzione è a trecentosessanta gradi perché queste buone pratiche, a partire dal protocollo che è stato firmato per Ischia, si possa estendere a tutti i settori”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments