Ambra_Angiolini

SORRENTO– Cinque giorni di grande cinema con incontri, anteprime, proiezioni e masterclass: si è conclusa con successo la 39esima edizione degli “Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento”, la manifestazione diretta da Remigio Truocchio e dedicata al genere Comedy, con la Francia paese ospite, che si è svolta dal 26 al 30 aprile nel Chiostro di San Francesco e al Cinema Tasso.

“Abbiamo già scelto il nuovo tema della prossima edizione che sarà il Drama e le sue contaminazioni – annuncia Truocchio – presumibilmente dal 12 al 15 aprile 2018, paese ospite l’Inghilterra.  Sono soddisfatto per la partecipazione e per i nomi che hanno arricchito gli incontri: da produttori a distributori, agli autori e protagonisti della commedia italiana. Un ringraziamento speciale al Comune di Sorrento, al Sindaco Giuseppe Cuomo, all’Assessore agli Eventi Mario Gargiulo e al dirigente del settore cultura Antonino Giammarino; al direttore generale area cultura e turismo della Regione Campania, Dott.ssa Romano, e al direttore Film Commission Regione Campania, Maurizio Gemma che hanno seguito con interesse la manifestazione.”Oltre 40 gli ospiti che si sono raccontati tra incontri e ComedyTalk, il format ideato e condotto da Piera Detassis, tra cui Fausto Brizzi, Ambra Angiolini, Nicolas Vaporidis, Alessandro Roja, Lino Guanciale, e parata di star napoletane con Vincenzo Salemme, Alessandro Siani, Massimiliano Gallo, Pina Turco, Edoardo De Angelis, Tony Tammaro, il collettivo Casa Surace, i registi di Gatta Cenerentola (Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Gurnieri), Simona Tabasco, Cristina Donadio, Maria Pia Calzone, i comici di Made in Sud (Arteteca e Ditelo Voi). E ancora i protagonisti del film “Orecchie”, il regista Alessandro Aronadio e l’attore Daniele Parisi, e del film “I Peggiori” con il regista Vincenzo Alfieri e l’attrice Miriam Candurro. “Chiudiamo questa nuova edizione degli Incontri del Cinema di Sorrento – dice soddisfatto il Sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo – incassando un considerevole successo di pubblico e di critica. I momenti di incontro con gli addetti ai lavori hanno messo in luce la necessità di puntare soprattutto sulla formazione di nuove figure per l’industria cinematografica. E Sorrento vuole candidarsi ad accogliere queste proposte, prima tra tutte quella lanciata da Alessandro Siani di aprire nella nostra città, ispiratrice da secoli di canzoni divenute colonne sonore di tante pellicole, un laboratorio musicale. Il suo annuncio di ambientare in questi luoghi il suo prossimo film, inoltre, ci onora e ci spinge a lavorare con sempre maggiore impegno, per riportare la penisola sorrentina alla sua vocazione di set naturale per la produzione di cinema.”  

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments