NAPOLI– Sarà aperta da un incontro sulla salute dei migranti e dalle proiezioni dei finalisti del concorso, la seconda edizione del Premio Cinematografico Fausto Rossano per il Pieno Diritto alla Salute, premio unico del suo genere in Campania e dedicato alla figura dello psichiatra napoletano scomparso tre anni fa.

L’appuntamento è domani, giovedì 3 marzo al PAN Palazzo delle Arti di Napoli (ore 9.30 /13 Sala Di Stefano) con la tavola rotonda su “Migrazione e Diritto alla Salute” mentre il pomeriggio (ore 16/ 19.30 Sala PAN) ci saranno le proiezioni di una parte dei film finalisti, selezionati tra circa 800 corti e lungometraggi realizzati da cineasti di tutto il mondo.La tavola rotonda sarà introdotta da Marco Rossano  sociologo visuale, promotore del Premio Fausto Rossano, e prevede gli interventi di: Luciano Gualdieri medico presso il Centro per la Tutela della Salute degli Immigrati al presidio ospedaliero Ascalesi, Asl Napoli 1 Centro; M. Barbara Massimilla psicanalista AIPA, presidente dell’Associazione DUN dedita allo studio dei fenomeni migratori e alla cura psicologica di migranti, rifugiati e donne vittime di violenza; Giacomo Smarrazzo presidente della cooperativa sociale Era; Erminia Romano delle  Donne in Nero; Simone Spensieri psichiatra e psicoterapeuta, membro dell’associazione Frantz Fanon, Torino Collettivo Escuelita (un gruppo di giovani ecuadoriani 25-30 anni); Fabio Ferraro docente di Diritto dell’Unione Europea, Università Federico II Napoli. Sono previste le testimonianze di Mohamed Kakir immigrato a Napoli ed Hender Mendoza Piloso immigrato a Chiavari . Nel corso della mattinata saranno proiettati i documentari “Anch’io ho un nome e un cognome” e Permiso de Soñar, entrambi della durata di 20 minuti. Coordina l’incontro Gianmarco Pisa operatore di pace, IPRI – Rete Corpi Civili di Pace.Nel pomeriggio alla Sala Pan dalle ore 16 alle 19.30 Ciccio Capozzi, presidente dell’associazione Città del Monte, coordinerà la proiezione dei film in concorso.Il Premio vuole sensibilizzare sul tema della salute, con particolare riferimento alle diverse forme di disagio psichico ed è organizzato dal gruppo di imprese sociali Gesco con l’Associazione Cinema e Diritti, l’Aipa, Associazione Italiana Psicologia Analitica e l’Airsam Associazione Italiana Residenze per la Salute Mentale. L’edizione di quest’anno ha il sostegno dell’Unicredit. La giuria di esperti presieduta da Titta Fiore e composta da Sergio Sivori, Sandro Dionisio, Barbara Massimilla e Valentina Ripa, ha scelto tredici pellicole finaliste – tra cui anche due film d’animazione – per le tre categorie in concorso: lungometraggi, corti e premio giuria popolare. La premiazione dei vincitori si terrà venerdì 4 marzo (ore 16/19) al Blu di Prussia di via Filangieri, grazie all’ospitalità di Giuseppe Mannajuolo, mentre la mattina di venerdì (ore 9.30/13) appuntamento al Liceo Ginnasio Vittorio Emanuele II di Via S. Sebastiano per un incontro con gli studenti organizzato in collaborazione con l’assessorato alla Scuola e Istruzione del Comune di Napoli su “Nuove forme di espressione del disagio in età giovanile”, cui parteciperà anche l’assessore Anna Maria Palmieri. Sabato si torna al Pan (ore 9.30/13) per un focus sull’Alzheimer e l’attribuzione di un premio speciale allo scrittore Maurizio de Giovanni per la riduzione teatrale di “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, che sarà consegnato dall’assessore alla Cultura del Comune di Napoli Nino Daniele. Per l’ultima giornata è prevista la partecipazione straordinaria dello scienziato prof. Edoardo Boncinelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments