NAPOLI – “Le forme del narrare” il laboratorio di scrittura proposto dall’associazione ILMIOFUORIORARIO a cura dello scrittore Nando Vitali al caffè letterario “Il tempo del vino e delle rose” propone una novità per il mese di giugno: un workshop sul noir aperto a tutti.

4 incontri a partire da mercoledì 5 giugno dalle ore 17 alle 19 al Caffè Il tempo del vino e delle rose (piazza Dante). Ospite del primo appuntamento la giallista partenopea Maria Rosaria Selo. Scrittrice, sceneggiatrice tra le sue pubblicazioni: Iosonodolore, La donna immaginaria (Premio Anna Maria ortese), La logica del gambero (Finalista al premio Carver e Premio miglior noir Montefiore), Doppio Nero (Premio Speciale Megaris), Le due lune. Suoi racconti sono stati pubblicati in diverse antologie e collettanee, tra le quali Achab, Scritture solide in transito. Collabora con il laboratorio di scrittura francese Café Culturel Italiennes di Elisabeth Groelly.

“Le forme del narrare” è aperto a chiunque voglia cimentarsi con la scrittura.

Partendo dalle 20 regole dello scrittore S. S. Van Dine, che verranno analizzate, si indagherà su come il genere del giallo si sia trasformato nel tempo: da E. A. Poe, ai nuovi autori contemporanei. “Costruiremo innanzitutto la personalità dell’investigatore, tratteggiandone il metodo in modo originale, e personale. Costruiremo una ideale scaletta, trama, intreccio, che animano il romanzo poliziesco. Privilegiando il giallo sociale, l’ambiente e le motivazioni dove il delitto, l’azione, si generano. Sottolineeremo come il giallo e il noir si siano sempre più avvicinati fino quasi a fondersi. E di come la lingua d’uso abbia subito una mutazione, influenzata soprattutto dal lettore che ha trasformato il genere in fenomeno di massa”, spiega Nando Vitali.

Gli altri appuntamenti del mese di giugno a seguire sono: mercoledì 12 giugno, mercoledì 19 giugno, mercoledì 26 giugno.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami