NAPOLI – Una “dichiarazione simbolica di stato di Emergenza climatica e ambientale” è quanto ha deliberato oggi la Giunta presieduta da Luigi de Magistris al termine della Giornata dedicata alla lotta al cambiamento climatico che ha visto sfilare anche a Napoli numerosi giovani.

Oltre alla dichiarazione simbolica l’atto deliberativo proposto dall’Assessore Raffaele Del Giudice riconosce “alla lotta ai cambiamenti climatici un ruolo prioritario nell’agenda dell’Amministrazione comunale, attenendosi alle direttive dell’Accordo di Parigi con particolare riguardo agli investimenti volti a ridurre le emissioni di gas serra.”

Inoltre si impegna “l’Amministrazione comunale ad intraprendere un dialogo istituzionale con gli enti governativi regionali e nazionali, affinché si dia concreta attuazione a provvedimenti volti alla lotta contro i cambiamenti climatici e alla riduzione delle emissioni di gas serra” ed anche a “provvedere ad informare, educare ed orientare i cittadini verso modelli di consumo sostenibili, riducendo i consumi energetici, i rifiuti, gli sprechi alimentari e dell’acqua.” ed a “ ridurre considerevolmente le emissioni di gas serra del territorio cittadino entro il 2030, accelerando parallelamente le strategie di adattamento e resilienza nei confronti degli effetti dei cambiamenti climatici.”

Nell’atto adottato oggi viene anche invitato “il Governo italiano a riformulare tutti i propri programmi di politica energetica e ambientale in funzione della prioritaria tutela del diritto umano al clima.”

Dopo l’approvazione della delibera un gruppo di giovani ha chiesto al primo cittadino di poter esporre assieme a lui uno striscione al secondo piano di Palazzo San Giacomo.

Anche il Presidente della Commissione Ambiente Marco Gaudini ha espresso “ soddisfazione per la dichiarazione alla quale però devono da oggi seguire una serie di atti condivisi dalla Commissione e dal Consiglio comunale per dare pratica attuazione ai principi ispiratori della delibera”

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami