MADDALONI (CE) – Sabato 10 dicembre Autunno Musicale propone un “break” dedicato alla musica elettronica. Al Museo Archeologico di Maddaloni, alle ore 18, per il ciclo “Suoni & Colori” si terrà l’evento “Scrjabin&Kandinsky”. L’anniversario scrjabiniano offre lo spunto per la realizzazione di un evento multimendiale tra suoni e colori a cura di Stefano Busiello e Angela Caporaso. In concomitanza, si terrà l’inaugurazione della mostra di poesia visiva “Sinestesi”, curata da Caporaso, che sarà visitabile fino al 18 dicembre 2022 negli orari di apertura del Museo.

“Sinestesia” è una mostra di poesia visiva che presenta 21 opere realizzate appositamente per questo evento. Trattasi infatti di opere che possono essere definite sinestetiche in quanto traducono il suono in un colore o in un segno visivo in modo da generare una contaminazione sensoriale.  La mostra è stata organizzata in occasione dei 150 anni dalla nascita del compositore e pianista Aleksandr Skrjabin che fece della fusione tra suono e colore uno dei punti centrali della sua ricerca

“Splendori del Settecento tra Napoli e Venezia” sarà invece il tema della Matinée in musica alla Cappella Palatina della Reggia di Caserta, in programma domenica 11 dicembre (ore 11,15). Attraverso il suono raffinato e delicato del mandolino di Tiziano Palladino, con l’ensemble dell’Orchestra da Camera di Caserta saranno offerti al pubblico cinque tra i più bei concerti per mandolino e archi. Gli autori sono Hasse, Vivaldi, Barbella, Giuliano e Cimarosa.

Il programma dà la possibilità di ascoltare uno strumento che solitamente viene associato alla musica popolare, nella sua veste colta: si tratta del mandolino, strumento utilizzato nel ‘700 sia da autori di scuola veneziana, Vivaldi soprattutto, che da molti compositori di scuola napoletana.

 

Sempre domenica 11 dicembre (ma alle ore 18) appuntamento anche con il ciclo Pianofestival al Museo Campano di Capua, dove sarà di scena Emanuil Ivanov, Premio Busoni 2020. Oltre a brani propri, Ivanov eseguirà musiche di Scarlatti, Beethoven, Busoni e Liszt.

__________________________________

 

Stefano Busiello si è diplomato in Composizione al Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli e in Musica Elettronica al Conservatorio S. Cecilia di Roma. Si è laureato in Matematica all’Università degli Studi Federico II di Napoli e la sua tesi Teoria geometrica dei frattali e sue applicazioni alla musica ha ottenuto il Premio Philipp Morris per la ricerca scientifica e tecnologica. Sempre nella stessa Università ha conseguito il dottorato di ricerca in Matematica applicata e Informatica con la tesi un Algoritmo per l’approssimazione di curve frastagliate con curve frattali e sue applicazioni alla compressione di immagini e di files audio e alla sintesi additiva dei segnali sonori. Autore di pubblicazioni scientifiche, è stato docente di Informatica Musicale, Elementi di Matematica e Informatica per la Musica presso i Conservatori di Bari e Napoli. La sua pubblicazione “Frattali e Musica” è stata premiata dal Banco di Napoli. Svolge attività compositiva sia come autore di musica elettronica e di opere audiovisive che per strumenti acustici.

Artista visiva casertana, Angela Caporaso ha iniziato a interessarsi alle arti figurative negli anni Ottanta, esponendo ripetutamente sia in Italia che all’estero. La sua arte contamina segno e colore, scrittura e immagine, letteratura e pittura, come se un solo media non fosse sufficiente ad esprimere il suo complesso mondo immaginario. Molte sue opere fanno parte di collezioni pubbliche. I suoi lavori sono stati pubblicati da numerose riviste specializzate. All’attività artistica alterna quella di curatrice, in particolare di mostre di mail art e poesia visiva. Recentemente ha pubblicato nel volume “Sul fondo del bianco: cinque poete verbovisuali” a cura di Giorgio Moio (2021) e due raccolte di poesie visive, “The Relationships” e “Il Dubbio” (2022). Altre info su: www.angelacaporaso.com/

 

Tiziano Palladino, nato a Campobasso nel 1987, si è affermato come uno dei più virtuosi mandolinisti in campo internazionale. Diplomatosi in mandolino, in contrabbasso e musica da camera presso i conservatori di Bari e Campobasso, ha vinto numerosi concorsi internazionali, ottenendo, peraltro, il primo premio al Concorso Raffaele Calace del 2006 e Il Premio delle Arti del Miur nel 2011. Si è esibito a New York, Baltimora, Toronto e per il progetto Suono Italiano del Cidim, ha tenuto concerti presso il Conservatorio Chopin di Varsavia e gli Istituti Italiani di Cultura di Madrid, Istanbul, Dublino, Salonicco, Atene, Stoccolma, Oslo, Amburgo, Lisbona, La Valletta e Copenaghen.

Fondata e diretta da Antonino Cascio, l’Orchestra da Camera di Caserta, ha collaborato con solisti noti, ha partecipato ad importanti festival e stagioni concertistiche in Italia ed all’estero ed ha proposto programmi collegati alla sua attività di ricerca. Ha tenuto concerti in Italia ed all’estero suscitando lusinghieri apprezzamenti: “…interpretazioni impeccabilifilologicamente …prive di quegli estremismi … gabellati peraderenze all’originale…”, “…fantasia nella creazione timbrica e nell’interpretazione…”, “…l’evento musicale ha vissuto momenti di sincera tensione in una lettura sempre consapevole frutto di un lavoro minuziosamente costruito..””… una vita interpretativa di composta eleganza…”, “….l’orchestra e il suo direttore hanno reso con fresca spontaneità le sinfonie di Rinaldo da Capua e Antonio Sacchini…”, “…attento a restituire all’ascolto la sobria eleganza di una scrittura in delicato equilibrio fra Barocco e Stile Classico…”,“….sinceramente convincente per pulizia, discrezione e musicalità…”.

Emanuil Ivanov, nel 2019 si è affermato in due tra i più importanti concorsi pianistici internazionali, ottenendo il Primo Premio al Concorso Busoni di Bolzano e il Secondo Premio al Casagrande di Terni. Precedentemente era stato premiato in vari concorsi ottenendo il secondo premio al Concorso Chopin di San Pietroburgo.È stato anche insignito di alcune tra le più prestigiose onorificenze bulgare: la Lira di cristallo e il Premio Young Musician of the Year; nel 2022, inoltre, ha ricevuto la medaglia d’argento della London Musicians’ Company e la Carnwath Piano Scholarship.Ha tenuto concerti in Bulgaria, Italia, Austria, Regno Unito, Germania, Francia e Polonia, Russia, suonando in sale prestigiose. Ha suonato con l’eminente pianista bulgaro Ludmil Angelov al Palazzo Reale di Varsavia e ha debuttato a Sofia con la Classic Fm Symphony Orchestra diretta da Grigor Palikarov, nonché con le migliori orchestre italiane e bulgare.

Autunno Musicale è sostenuto dal Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo e dalla Regione Campania e si avvale della collaborazione della Direzione Regionale dei Musei della Campania, della Reggia di Caserta e di altri enti pubblici e privati territoriali. Info e modalità di partecipazione su https://www.autunnomusicale.com/info/.

 

Concerti in sicurezza. L’ingresso e la partecipazione ai concerti seguono le normative vigenti in materia di Covid-19 e la loro evoluzione. Anche se non è previsto dall’attuale normativa in materia di spettacoli dal vivo, si consiglia ugualmente l’uso della mascherina Ffp2.

 

Segreteria organizzativa

0823 361801

www.autunnomusicale.com

info@autunnomusicale.com

f – autunno musicale

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments