NAPOLI – Dal folk mediterraneo alla canzone degli anni ’30, dalla musica del Settecento napoletano ai grandi classici della canzone partenopea. E’ la città di Napoli protagonista della rassegna “Melodie di Partenope”, dal 17 giugno al 15 luglio 2021, al Centro di Cultura Domus Ars di via Santa Chiara, 10. Nel cuore del centro antico, 5 appuntamenti tra musica e teatro a cura dell’Associazione Il Canto di Virgilio che si inseriscono nella programmazione estesa del progetto “La Campania è Teatro, Danza e Musica” promosso da ARTEC/ Sistema MED in collaborazione con SCABEC Società Campana Beni Culturali e Fondazione Campania dei Festival.

Primo appuntamento, giovedì 17 giugno alle ore 19,30, con il concerto “Sud Folk Song” di Patrizia Spinosi con la sua canzone popolare mediterranea. Sul palco anche Michele Bonè e Gennaro Esposito alle chitarre e Arcangelo Michele Caso al violoncello. A seguire, venerdì 18 giugno alle ore 19,30, arriva Fiorenza Calogero, insieme a Marcello Vitale alla chitarra battente e Carmine Terracciano alle chitarre, e il suo NapulAnnùra, nuovo progetto dell’artista che mette a nudo l’anima di Napoli facendola vibrare di passione. Sabato 19 giugno alle 19,30 è la volta di Antonella Morea con “Mamma” di Annibale Ruccello, quattro monologhi dove mamme malefiche raccontano ancora fiabe con Vittorio Cataldi alla fisarmonica e piano. La programmazione continua poi nel mese di luglio con Lalla Esposito e Massimo Masiello in “Sfogliatelle e altre storie d’amore ” con Antonio Ottaiano al piano e arrangiamenti, mercoledì 14 luglio ore 19,30. “Melodie di Partenope” si conclude con Maria Marone, sul palco con Massimo Ferrante alla chitarra e voce e Alessandro De Carolis ai fiati, e il suo concerto dal titolo, “La Canzone Meridionale”, giovedì 15 luglio alle 19,30.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments