NAPOLI – Teatro e filosofia si incontrano al Chiostro del Convento di San Domenico Maggiore – 10, 18 e 20 settembre ore 21, nell’ambito di “Estate a Napoli”.

“Confrontarci con i tre filosofi domenicani Tommaso d’Aquino, Giordano Bruno, Tommaso Campanella è per noi possibilità di ricreare insieme l’agorà, luogo simbolo del pensiero, del dialogo e della cultura”, dichiara il presidente del Festival Giuseppina Russo. Dopo la sua presentazione l’evento, insieme ai professori Salvatore Ferrara e Annalisa Di Nuzzo, entrerà nel vivo della vita e del pensiero dei tre filosofi domenicani: luoghi, personaggi, eventi politici e storici si intrecciano alle loro biografie delineando quelle che saranno le caratteristiche della loro attività di ricerca filosofica.

I brani scelti per l’evento sono tratti dalla “Summa Theologiae” di Tommaso, dalla “Città del Sole” di Campanella e dalla commedia “Il Candelaio” di Giordano Bruno, opera forse meno nota del filosofo nolano ma che rappresenta uno dei primi tentativi di coniugare filosofia e teatro.

Esplicitare contenuti filosofici attraverso la lezione teatrale è ciò che sarà realizzato. Riccardo Marotta, Danilo Piscopo, Noemi Perfetto – interpretano i tre filosofi domenicani, accompagnati da atmosfere musicali originali opera del musicista e compositore Mario Di Bonito.

“Filosofia, politica e teatro per un mutuo confronto dialettico: leggere il nostro presente attraverso il pensiero filosofico e sorprenderci ancora una volta dell’attualità del suo insegnamento. L’evento si concluderà con un momento conviviale per onorare la nostra Napoli e vivere insieme un momento di convivialità”, dichiara la presidente del Festival Giuseppina Russo.

La durata dell’evento è di circa due ore. Si può richiedere in sede un attestato di partecipazione.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami