francesco-emilio-borrelli

NAPOLI- Ancora un’aggressione, ancora un parcheggiatore abusivo, ancora percosso e mandato all’ospedale il consigliere regionale Borrelli.

Il rappresentante dei Verdi è stato aggredito stamane davanti il cimitero Nuovisimo con spranga da un parcheggiatore abusivo che lo ha rincorso per strada.

I colpi alla spalla e all’anca sono costati a Borrelli 5 giorni di prognosi.

“Un parcheggiatore abusivo mi ha aggredito con una spranga all’esterno del cimitero Nuovissimo di Napoli. La solita storia purtroppo, quando andiamo a bloccare gli affari di questi cialtroni, vanno in escandescenza e danno piglio alla violenza. Ci eravamo recati sul posto perché tanti cittadini ci avevano segnalato la presenza, in questo giorno festivo, di parecchi guardamacchine che chiedevano 5 o 10 euro a macchina. Una vera e propria estorsione. Se pensiamo che in tutta la giornata arriveranno migliaia di vetture, questi criminali avranno introiti da capogiro. Sul posto ho filmato e fotografato la situazione, ma ad uno di loro non è andata giù la cosa e mi ha assalito”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale ei Verdi.

“Questo energumeno ha iniziato ad intimarmi di allontanarmi, per poi passare alle minacce. Mi ha gettato il cellulare per terra e ha preso una spranga, di quelle che si usano per montare gli ombrelloni. Mi ha inseguito e colpito più volte. Per fortuna – ha aggiunto Borrelli –sono intervenuto due agenti della Polizia Municipale, ma l’uomo si dato alla fuga da vero vigliacco. Si è nascosto tra le tombe, ma grazie alla testimonianze dei presenti e alle denunce di alcuni cittadini sono riuscito a identificarlo e denunciarlo. Quel cialtrone mi ha causato contusioni alla spalla e all’anca destra con prognosi di 5 giorni. E c’è ancora chi dice che sono brave persone, che lo fanno per ‘portare il pane a casa’, per sostenere le famiglie. Sono semplicemente dei criminali che operano nella totale illegalità. Sono dei cialtroni violenti, incivili, prepotenti. E vanno assolutamente sbattuti in galera. Speriamo che, almeno stavolta, arrivi un segnale forte dal Ministero dell’Interno”.

Aggressione da parte di un #parcheggiatoriabusivo fuori al Nuovissimo Cimitero di Napoli

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Venerdì 1 novembre 2019

“L’aggressione subita è un campanello d’allarme. I Verdi esprimono solidarietà e vicinanza a Francesco, tenace difensore di Napoli e dei napoletani perbene. Non è un episodio isolato, più volte il consigliere ha subito minacce e intimidazioni; non è lontano l’episodio del suo scooter dato alle fiamme a Riva Fiorita. Ora siamo arrivati addirittura all’aggressione fisica. Prefettura e la Questura ne prendano atto e valutino come intervenire per evitare che questa lotta per la legalità sfoci ben presto in tragedia. Da tempo chiediamo interventi più decisi contro questi delinquenti che aumentano di giorno in giorno e diventano più pericolosi e aggressivi. Al ministro dell’Interno Lamorgese chiediamo una modifica legislativa tale da prevedere l’arresto di questi delinquenti, visto che il suo predecessore, facendo solo annunci di norme no attuabili, ne ha paradossalmente favorito l’espansione criminale”. E’ l’appello lanciato da Vincenzo Peretti e Benedetta Sciannimanica, coportavoci regionali dei Verdi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments