TORRE DEL GRECO – Organizzata dall’Associazione Cuochi di Torre aria Nolana, Vesuviana e Strianese, dall’Unione Regionale Cuochi della Campania e dalla Federazione Italiana Cuochi, la festa del cuoco, di scena nella città di Torre del Greco quest’anno ha visto in campo gli chef e i pastrychef dell’intera regione Campania.
“Stiamo celebrando un evento regionale sulla figura di San Francesco Caracciolo Patrono dei Cuochi d’Italia che si festeggia ogni anno nel mese di ottobre” – le parole di Padre Pier Paolo Ortone, padre spirituale della Federazione Italiana Cuochi”.
La manifestazione ha preso il via presso l’Istituto Alberghiero “Pantaleo” di Torre del Greco, dove si è svolto il primo memorial “Aldo Guida” Work Line Divise, promosso dal Dirigente Scolastico Giuseppe Mingione alla presenza dello chef stellato, Luigi Salomone. A seguire si è svolto da villa comunale Ciaravolo, corso Vittorio Emanuele, il corteo dei cuochi per snodarsi lungo via Diego Colamarino e raggiungere piazza Santa Croce dove è stata celebrata la messa in onore della festa dei cuochi. Alla fine della celebrazione eucaristica nella piazza Santa Croce, si è tenuto un buffet di rinfresco per tutti gli intervenuti offerto dalla Federazione Italiana dei Cuochi.
Un momento conviviale ed emozionante si è svolto presso l’Hotel Poseidon di Torre del Greco con la presentazione del libro di Amedeo Colella dal titolo “Napoli 365. Tutte le cose da fare a Napoli ogni giorno dell’anno. Un libro per chi non ha un cacchio da fare…” che ha visto anche la premiazione degli chef più bravi della regione Campania e la presenza di Luigi Mennella, Sindaco di Torre del Greco, Antonio Limone, Direttore Generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Vincenzo Falco, Dirigente Scolastico dell’Istituto Statale Istruzione Superiore “Luigi de’ Medici” di Ottaviano, Luigi Vitiello, Presidente dell’Unione Regionale Cuochi della Campania, Roberto Montone, Presidente vicario della Federazione Italiana Cuochi e Antonio Tecchia, Presidente Associazione Cuochi Torre aria Nolana, Vesuviana e Strianese. Ad allietare l’incontro è stato il momento musicale a cura di Rosaria Mallardo e Marisa Cataldo.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments