NAPOLI – L’apertura al pubblico della Stufa dei Fiori, l’antica serra ottocentesca del Real Bosco di Capodimonte, restaurata e riqualificata come Tisaneria-Bistrot, segna la prima importante tappa del progetto Delizie Reali che ha come obiettivo la valorizzazione, finalizzata al recupero e alla gestione, degli immobili e delle pertinenze della “Real Fruttiera” del Bosco di Capodimonte denominata “Giardino Torre”, in corso di restauro e di prossima apertura, e della cosiddetta “Serra”, che oggi si inaugura e si restituisce al pubblico.

La riqualificazione, il restauro e il riuso dell’antica Stufa dei Fiori di Capodimonte si inserisce nel più ampio Masterplan di Capodimonte, progetto che ha l’ambizione di trovare una specifica destinazione culturale sostenibile per ognuno dei 17 edifici borbonici presenti nel Real Bosco di Capodimonte.

Il concessionario Delizie Reali è stato individuato attraverso una procedura ad evidenza pubblica, per lavalorizzazione e l’utilizzazione a fini economici del Compendio Immobiliare Giardino Torre, nel 2018, espletata da Invitalia S.p.A., in qualità di centrale di committenza per il Museo e Real Bosco di Capodimonte.

Il piano di valorizzazione prevede lo sviluppo di un sistema integrato di attività che vanno dalla ristorazione a chilometro zero agli eventi di tipo artistico e culturale, dal recupero delle cultivar originali alla trasformazione di prodotti agroalimentari del territorio, dalla didattica per scolaresche e adulti al recupero di antichi mestieri artigianali, dalla realizzazione di itinerari turistici e culturali allo sviluppo di progetti e collaborazioni dalla forte valenza sociale.

Il cuore del progetto è dar vita ad una vera e propria rete, una community, costituita da soggetti appartenenti al privato, al pubblico, al sociale, al cognitivo e al civico, un luogo materiale e ideale di riferimento per lo sviluppo e la realizzazione di pratiche di sostenibilità, di inclusione sociale e di miglioramento della qualità della vita.

La community, frutto di competenze ed esperienze diverse, è aperta al coinvolgimento di ulteriori operatori provenienti dalle realtà più vivaci e qualificate del panorama sociale napoletano, portatori di esperienze e sensibilità, capaci di percepire il territorio e valorizzare le sue espressioni e produzioni tipiche.

Il concessionario Delizie Reali, segue la visione strategica e i principi informatori della Convenzione di Faro del 2005 sul valore dell’eredità culturale per la società, prefiggendosi, in particolare, la finalità di tutelare e promuovere il “ruolo dell’eredità culturale nella costruzione di una società pacifica e democratica, nei processi di sviluppo sostenibile e nella promozione della diversità culturale” e di “attivare una maggiore sinergia di competenze fra tutti gli attori pubblici, istituzionali e privati coinvolti”.

Il concept dell’iniziativa consiste nel creare il primo agroecosistema urbano didattico, produttivo e ricreativo di Napoli ad elevata sostenibilità, in un sito storico museale di altissimo pregio.

I punti di forza del progetto:
– realizzare un sistema di attività e servizi, dalla forte connotazione culturale e sociale,
– ristorazione a km zero
– commercializzazione di prodotti selezionati di alta qualità
– utilizzo del frutteto e dell’orto storico
– attività didattico-ricreative
– educazione alimentare, agronomica, botanica e culinaria,
– creare sinergia e collaborazione con l’associazionismo locale
– ampliare l’offerta di servizi per chi ha già scelto come meta il Museo e il Real Bosco di Capodimonte
e attrarre nuovi segmenti di fruitori.
Logo d’artista

Il progetto di coordinamento visivo di Delizie Reali è ideato dall’artista Diego Cibelli con il supporto grafico di Marco Gallo. Cibelli ha realizzato i design esclusivi sulla base di diverse stampe provenienti dalla collezione Firmian del Gabinetto Disegni e Stampe del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments