AVELLINO – Un incontro di respiro internazionale promosso dal Consorzio di Tutela Vini d’Irpinia per fare il punto sul presente e sul futuro dell’Irpinia del vino. L’appuntamento è per mercoledì 29 giugno alle ore 17.30 presso la Regia Scuola Enologica “De Sanctis” di Avellino, dove si confronteranno nomi di primo piano del mondo del vino italiano e non solo, sul tema “Come costruire un marchio territoriale: creiamo il Brand Irpinia”.

Dopo i saluti del dirigente scolastico della Regia Scuola Enologica, Pietro Caterini, introdurrà il dibattito la presidente del Consorzio di Tutela Vini d’Irpinia, Teresa Bruno. A seguire interverrà Gianfranco Sorrentino, proprietario di uno dei più noti ristoranti italiani di New York, “Il Gattopardo”, nonché Presidente del Gruppo Italiano. Dopo Sorrentino sarà la volta di Stevie Kim, Managing Director di Vinitaly International, figura di primo piano nelle strategie di valorizzazione e marketing del prodotto vino italiano. A seguire porterà la sua esperienza Matteo Ascheri, presidente del Consorzio Tutela del Barolo, Barbaresco, Alba Langhe e Dogliani, quindi la parola alla Regione Campania, rappresentata da Mariella Passari, Direttore Generale dell’Assessorato delle Politiche Agricole, e alla Provincia di Avellino con il presidente Rino Buonopane. A moderare i lavori sarà Antonella Gramaglia.

Per l’occasione saranno consegnati due riconoscimenti fortemente voluti dalla presidente Teresa Bruno per omaggiare chi quotidianamente da anni si adopera in maniera concreta per il territorio: “Orgoglio Contadino”, premio che nasce con l’obiettivo di valorizzare questa figura fondamentale e che sarà assegnato ad un agricoltore che si è distinto lavorando con impegno per portare il proprio contributo alla crescita del territorio; e “Premio Consorzio Vini d’Irpinia”, che sarà assegnato ad una istituzione o ad un soggetto che ha saputo contribuire, attraverso il proprio operato nel settore vitivinicolo, a dare una riconoscibilità al territorio irpino. Seguirà una degustazione dei vini delle cantine consorziate a cura dell’AIS, Associazione Italiana Sommelier.

Obiettivo dell’iniziativa di mercoledì 29 giugno è di dare un segnale forte nelle politiche di promozione e valorizzazione territoriale e di farlo in maniera ambiziosa, attraverso un respiro internazionale in linea con il valore e la qualità delle produzioni vitivinicole che l’Irpinia esprime.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments