ERCOLANO – Si terrà domenica 24 Aprile il primo appuntamento con I laboratori del gusto, ciclo di eventi enogastronomici del Parco Archeologico di Ercolano organizzato in collaborazione con Slow Food Vesuvio all’interno del Parco Maiuri.

Il primo laboratorio avrà come tema “I piselli cibo quotidiano vesuviano dall’antichità ad oggi”, durante il qualei visitatori potranno approfondire la storia dei piselli nell’area vesuviana, dove erano utilizzati fin dall’epoca antica come testimonia la documentazione archeologica di Ercolano.

L’incontro, realizzato in collaborazione con il presidio Slow Food “pisello Centogiorni”, permetterà infatti di apprezzare le proprietà organolettiche grazie ad una degustazione del pisello Centogiorni messo a confronto con un pisello “commerciale”.

Infine, Fofò Ferriere gastronomo, ristorATTORE, e ambasciatore del Pisello centogiorni illustrerà al pubblico partecipante quattro diversi modi per cucinare la pasta e piselli.

I laboratori del gusto sono incontri tematici, condotti da esperti coltivatori e produttori sugli alimenti della tradizione enogastronomica antica e moderna, che raccontano il collegamento tra la straordinaria documentazione ercolanese,nota attraverso i cibi carbonizzati, e la lunghissima tradizione alimentare campana.

Il ciclo di eventi punta a valorizzare la cultura del cibo come momento di dialogo, di gioia e di condivisione: sono questi i valori ereditari che Ercolano è in grado di trasmettere attraverso l’esperienza diretta.

Impareremo a conoscere da vicino i prodotti del territorio vesuviano, a partire dalle loro antiche origini fino al loro all’utilizzo nella gastronomia di oggi.

Prossimi appuntamenti de I laboratori del gusto:

1- le Fave vesuviane – 1 maggio

2- il cece un alimento più antico dell’umanità – 8 maggio

3- Il pane quotidiano – 15 maggio

4- Il paniere Vesuviano – 22 maggio

Ogni incontro è riservato ad un pubblico di 30 partecipanti, per prenotazioni contattare il presidio Slow Food Vesuvio al numero 338 531 8935.

“Domenica 1° maggio sarà una giornata di grande festa di primavera – interviene il Direttore Sirano – il Parco accoglierà i visitatori della prima domenica del mese con I laboratori del gusto e con i Mercati della terra organizzati in collaborazione con il raggruppamento di associazioni di volontariato che animano il Parco Maiuri . Questi luoghi si presentano con una rinnovata vitalità fatta di contenuti, di partecipazione e di eredità comune, un dato che va oltre i numeri davvero straordinari di affluenza del solo fine settimana di Pasqua con 8.051 presenze”.

Il 1° maggio ritorna infatti l’accesso gratuito al sito archeologico, come da iniziativa ministeriale che prevede l’ingresso libero nelle prime domeniche del mese oltre che l’appuntamento con i Mercati della Terra, iniziativa internazionale di Slow Food in collaborazione con la Cooperativa Sociale Giancarlo Siani, membri dell’ATS Parco Maiuri. I giardini di Parco Maiuri ospitano la vivace manifestazione, trasformandosi in un open market dove i visitatori del Parco e i cittadini del territorio potranno acquistare prodotti a km zero.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments