Pasqua a Napoli, torna il pranzo con amici e parenti dopo due anni scanditi dal distanziamento Covid (VIDEO)

0

NAPOLI – Finalmente i napoletani, dopo due anni di attesa potranno festeggiare una Pasqua allegra, spensierata e in compagnia di amici e parenti.

La campagna vaccinale prima e la corsa del virus, per fortuna rallentata, garantiranno pranzi a casa e gite fuoriporta per migliaia di persone.

La tavola di Pasqua come quella di Natale a Napoli affonda le radici nella tradizione.

Da giorni mamme, nonne e zie si affrettano a preparare i rustici e i dolci tipici di questo periodo.

Se la pasta si preferisce farla in casa per realizzare primi piatti al forno o con sughi a base di carne, per la grigliata immancabile sarà la carne di maiale e di agnello.

Immancabili i carciofi fritti, lessi o grigliati così come le fave e la minestra.

Prima dei dolci immancabili le fragole condite con succo di agrumi o marsala.

I dolci quest’anno accontentano un po’ tutti i palati. Si va dalla tradizionale pastiera alla colomba che per l’occasione possono essere acquistati anche gluten free.

In questi giorni ricorre a Napoli anche l’anniversario della morte di Totò. Alla Sanità ecco presentato un dolcino dedicato al principe della risata.

Per grandi e piccini la lunga maratona enogastronomica non si può non concludere con l’uovo di pasqua declinato in vari gusti e formati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments