NAPOLI – Otto mesi di restauro per riportare alla luce un gioiello del mare.

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta.

Sono serviti oltre duecento giorni di lavoro ai maestri d’ascia e agli operai specializzati del Cantiere Navale Postiglione di Alfredo e Carolina Amato per restituire Grazia II agli antichi splendori.

Per questa imbarcazione, varata nel 1963, il Cantiere Postiglione ha realizzato un’opera “viva”, con la sostituzione di tutto il fasciame e le relative strutture di rinforzo, previo lo smontaggio e rimontaggio di tutti gli impianti e accessi alla sala macchina.

II lavoro certosino è stato effettuato da mani sagge e volitive di operai specializzati: maestri d’ascia, ma anche pittori, tornieri e meccanici.

Il Cantiere Postiglione si è avvalso della supervisione di Lorenzo Napolitano e della collaborazione dell’ingegner Gennaro Russolillo, project manager della società di ingegneria navale Medea marine design & consulting.

Il Cantiere Postiglione da 120 anni è un riferimento nel settore.

Dispone di attrezzature moderne come uno scalo di alaggio di 30 metri per imbarcazioni e navi fino a 100 tonnellate, di una gru di alaggio da 20 tonnellate, di un capannone coperto di 2.000 mq, attrezzato per il rimessaggio di imbarcazioni lunghe fino a 30 metri ed alte fino a 8.5.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami