NAPOLI – Fondazione FS Italiane e Maison Cilento hanno presentato a Pietrarsa l’esclusiva collezione di cravatte e foulard che ripercorre la storia delle Ferrovie dello Stato fino agli anni Sessanta.

Presenti Luigi Cantamessa, Direttore Generale della Fondazione FS Italiane, Oreste Orvitti, Direttore del Museo, e Ugo Cilento, titolare della Maison Cilento, fondata a Napoli nel 1780.

La capsule collection, in edizione limitata ed esclusiva per Fondazione FS Italiane, nasce dalla partnership fra due aziende fortemente radicate nella cultura italiana, che condividono una storia fatta di impegno, passione e tradizione. Le cinque cravatte e i sei foulard che compongono la collezione riproducono fedelmente alcune delle locomotive e carrozze storiche esposte al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, dalle locomotive a vapore a quelle a elettriche, fino alle “Littorine”, vera e propria icona del trasporto ferroviario anni Quaranta.

“Le cravatte e i foulard realizzati da Maison Cilento per Fondazione FS Italiane sono accessori eleganti e raffinati, come i mezzi d’epoca esposti al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa– ha dichiarato Luigi Cantamessa, Direttore Generale Fondazione FS – per questo motivo siamo felici di ospitare la presentazione della collezione proprio in questo luogo, oggi interamente restaurato, che custodisce la memoria delle Ferrovie e parte della storia del nostro Paese”.

“È per me un grande onore aver realizzato una collezione di cravatte e foulard per la Fondazione FS Italiane che ancora oggi custodisce il grande patrimonio storico delle Ferrovie italiane – ha sottolineato Ugo Cilento – Considero Pietrarsa uno dei posti più belli al mondo, un luogo dove è possibile immergersi in un passato non troppo lontano, in un’Italia produttiva e in grande sviluppo con magnifici treni d’epoca che trasmettono un grande senso di forza e benessere ma soprattutto un luogo in grado, ancora oggi, di esercitare un grande fascino sull’immaginario di ognuno di noi”.

LE SCELTE DI CILENTO

Ugo Cilento, titolare della Maison Cilento 1780, ha scelto personalmente i soggetti da raffigurare sui pregiati tessuti, studiando con cura i dettagli di ogni locomotiva.

Le cinque immagini selezionate e presenti sia sulle cravatte sia sui foulard sono la Bayard, uno dei pezzi più famosi del Museo, riproduzione della locomotiva che il 3 ottobre del 1839 trainò il convoglio inaugurale della linea Napoli – Portici; la locomotiva a vapore FS 625; la prestigiosa automotrice termica (la “Littorina”); la ex carrozza reale; e la statua del re Ferdinando II di Borbone.

Uno dei sei foulard ritrae nella parte centrale la panoramica del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa e, sui lati, alcuni oggetti simbolo della ferrovia come il cappello da ferroviere, il faro e la ruota della locomotiva.

Le cravatte, realizzate a mano nei laboratori di Napoli secondo le regole e le proporzioni dettate dalla grande esperienza partenopea di Cilento, rappresentano sulla pala principale i dettagli di ogni locomotiva.

La cravatta con la ex carrozza reale dà risalto alle sale interne decorate in oro zecchino, mentre il codino riporta il logo di FS, il modello della carrozza e la data di produzione. Le colorazioni sono state riprodotte fedelmente rispettando le tinte originali abbinate allo sfondo blu.

I foulard, in pura seta e nella classica misura 90×90, sembrano accompagnare chi li indossa all’interno del museo, facendo rivivere la bellezza e la forza delle locomotive di un tempo.

Per i foulard si è scelto di rinunciare al total blu per dare spazio a una palette di colori intensa che va dall’oro al rosso passando per il verde, per sottolineare il legame tra storia e moda.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami