piazza-municipio-napoli-comune

NAPOLI – L’Assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele diffonde i primi dati sulla partecipazione alle iniziative dell’Estate a Napoli.

Dai dati forniti dagli organizzatori delle singole iniziative, – ha dichiarato Daniele – risulta un quadro estremamente positivo per tutti i due primi mesi dell’Estate a Napoli, e soprattutto per quello che abbiamo voluto chiamare il Ferragosto Citta’ Aperta, con oltre 8.000 visitatori nel solo Maschio Angioino il 15 agosto e molte altre strutture aperte, tra le quali un Castel dell’Ovo affollatissimo di napoletani e di turisti.

Spicca in particolare il grande successo de La Notte della Tammorra, il concerto di Ferragosto alla Rotonda Diaz che ha visto oltre 20.000 spettatori. Pubblico numeroso inoltre, un pienone possiamo dire ogni sera al cinema all€’aperto del Parco del Poggio, alla rassegna di teatro comico Ridere nel Maschio Angioino, al teatro all’aperto nel cortile dell’Annunziata<€span style="color: #00000a;"> e nel chiostro di San Domenico Maggiore per la rassegna Classico Contemporaneo ancora in corso.

Ma la notizia forse piu’ eclatante e piu’ emozionante ci viene dal Maschio Angioino: la bellissima mostra di dipinti de la Scuola di Posillipo ha avuto gia’ circa 40.000 visitatori, un successo straordinario che conferma l’interesse dell’esposizione ma anche l’amore dei nostri concittadini e dei turisti per la grande tradizione artistica napoletana. Sempre nel Castello sono numerosi e interessati anche i visitatori della mostra fotografica sui quarant’anni dell’Estate a Napoli (circa 20.000), mentre notizie positive arrivano anche anche dal PAN, con le mostre d’arte contemporanea, e dal Complesso di San Domenico Maggiore con LA CRUDELE STORIA l’esposizione dedicata ai Pupi, alle Guarattelle ed alla antica tradizione del teatro di strada.

A settembre si continua e rilancia, – ha continuato l’Assessore – sara’ un mese ricchissimo di proposte di grande interesse che culminera’, ai primi di ottobre, con SPINACORONA, la prestigiosa rassegna musicale ad ingresso gratuito nei luoghi piu’ belli del Centro Antico. Ricordo poi le nostre antiche Feste Religiose (a partire da quella di Piedigrotta, fino a quella di San Gennaro e Sant’Alfonso Maria de’ Liguori), senza dimenticare gli appuntamenti, ormai consueti, con la nostra tradizione gastronomica: Bufala Fest, Pizza Village e Baccala’-Re, momenti di incontro ormai di massa che contribuiscono ad attrarre in citta’ centinaia di migliaia di turisti.

A conclusione la comunita’ cittadina potra’ ritrovarsi insieme nelle iniziative in ricordo delle Quattro Giornate del 1943, con mostre di documenti, spettacoli teatrali ed altre attivita’ culturali.

Ma il programma delle iniziative di settembre si va arricchendo ancora di giorno in giorno. Convocheremo nei primi giorni del mese una conferenza stampa per presentare il calendario dettagliato del nostro SEPTEMBER MORE.

MASCHIO ANGIOINO

giovedi’ 29 agosto ore 20.30

La Napoli dell’Ottocento. Fasti e danze di un’epoca

Gran Ballo Ottocentesco, rievocazione storica in costume.

A cura della associazione culturale Societa’ di Danza di Napoli

Ingresso libero

Info: 335.5847027 – napoli@societadidanza.it.

venerdi’ 30, sabato 31 e domenica 1 settembre ore 21.00

Quelli che facevano…TELEGARIBALDI

A cura di Alan De Luca

Ingresso: 15 euro

Info: aladeluca2@libero.it

CHIOSTRO DI SAN DOMENICO MAGGIORE

Rassegna teatrale – Classico Contemporaneo – 6a edizione

A cura dell’Associazione Teatro dell’Osso; direzione artistica Mirko Di Martino e Gianmarco Cesario

Ingresso: biglietto intero € 13.00, ridotto € 10.00 (sul web, per under 26 anni o over 65 anni), abbonamento a 3 spettacoli € 27.00, abbonamento a 7 spettacoli € 49.00

info: tel. 3421785930 – tram.biglietteria@gmail.com – www.facebook.com/teatrotram/
giovedi’ 29 e venerdi’ 30 agosto ore 21.30

‘E Cammarere – ispirato a Le Serve di Jean Genet

regia e drammaturgia di Fabio Di Gesto, aiuto regia Silvio Fornacetti, con Mariaclaudia Pesapane e Francesca Morgante, scenotecnicaGennaro Olivieri, costumi di€Rosario Martone, disegno luciGiuseppina Farella, musiche di Enrico Capano. Due serve e una padrona, due candidate che si sfidano per un unico posto. Le due serve non sono realmente serve ma rappresentano tutti coloro che sono; diversi€, rifiutati, reitti e rilegati ai margini di una societa’. Per fortificare l’idea di rifiuti della societa ho dato loro un linguaggio particolare, quello del “vascio” e dei vicoli di una Napoli diversa, chiassosa e plebea. Un linguaggio potente, composto da proverbi e detti.
sabato 31 agosto e domenica 1 settembre ore 21.30

Edipo Re(o) – tratto da Edipo Re di Sofocle

drammaturgia e regia di Gianmarco Cesario, con Daniela Cenciotti, Antonio De Rosa, Salvatore Sannino, Antonio Gargiulo, Gianluca Masone, Denise Capuano, Luca Lombardi, danzatrice e coreografa Rossella Fusco e con la piccola Luna Fusco, musiche eseguite dal vivo da Anthony Della Ragione, costumi e set designMelissa De Vincenzo. Edipo e’ un predestinato, al regno ed alla colpa. Edipo Re e’, quindi, anche Edipo Reo: da questo assunto parte la scelta di raccontare, attraverso il verso di Sofocle, quello che e’ il rapporto dell’uomo con la colpa. Edipo e’ costretto dagli dei a scontare una colpa precedente, quella di suo padre Laio, che aveva stuprato il giovane Crisippo, tr€adendo, cosi’ la, fiducia dell’amico Pelope, padre del ragazzo. e’, pertanto, importante sottolineare come la mitologia greca, e quindi Sofocle, autore della tragedia, ci raccontino quello che la moderna sociologia analizza e su cui si dibatte in ambito giuridico e politico: l’influenza ambientale e familiare sui comportamenti di chi agisce fuori dalla legalita’.

CHIOSTRO DI SAN DOMENICO MAGGIORE
sabato 31 agosto ore 11.00

Sala Biblioteca del Convento di San Domenico Maggiore

LA CRUDELE STORIA. Personaggi dell’Opera dei Pupi a Napoli

Nell’ambito della mostra La crudele storia si terra’ una visita guidata e a seguire una conversazione con Valentina Venturini sul Teatro di Mimmo Cuticchio.

A cura di IPIEMME (International Puppets Museum) – Compagnia degli Sbuffi

per info e visite guidate: 08119917338 – 3334735314

Parco del Poggio – Viale del Poggio di Capodimonte

ARENA MODERNISSIMA PARCO DEL POGGIO

Rassegna cinematografica a cura DI Hart s.r.l.

ingresso dalle ore 20.45 – prezzo € 5,00 – informazioni: 3347209715

giovedi’ 29 agosto ore 21.00

L’uomo che uccise Don Chisciotte – regia di Terry Gilliam

venerdi’ 30 agosto orre 21.15

Gotti – regia di Kevin Connolly

sabato 31 agosto ore 21.15

Birba – regia di Gary Wango

MOSTRE

MASCHIO ANGIOINO

Cappella Palatina – dal 25 luglio ad ottobre 2019

La Scuola di Posillipo: la luce di Napoli che conquisto’ il mondo

La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo e curata da Isabella Valente, presenta cinquanta opere dei piu’ importanti autori de “La Scuola di Posillipo”, provenienti da raccolte private. Tra gli autori, Giacinto Gigante, Pitloo’, Carelli, Pratella, Dalbono, Smargiassi, Fergola etc. Ingresso libero.

Armeria, Sale Vesevi – dal 18 luglio al 29 settembre 2019

Estate a Napoli 1979-2019. La politica dello spettacolo ai tempi di Maurizio Valenzi

La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo e curata da Maria Savarese con la collaborazione di Gianni Pinto e l’organizzazione di Paparo editori in occasione del quarantennale della manifestazione, racconta la storia di questa iniziativa cosi’ importante per la citta’, attraverso documenti e fotografie inedite tratte dagli archivi dei fotografi coinvolti in prima persona durante gli eventi. L’Estate. Ingresso libero.

CONVENTO DI SAN DOMENICO MAGGIORE

Vico San Domenico Maggiore, 18 – dal lunedi’ al sabato, ore 10,00 – 18,00 – ingresso libero
Dal 27 luglio al 20 settembre 2019

LA CRUDELE STORIA. Personaggi dell’Opera dei Pupi e del Teatro delle Guarattelle

Delle tre tradizioni dell’Opera dei Pupi italiana (“il Teatro delle Marionette dell’Italia meridionale”) la napoletana, la palermitana e la catanese, quella napoletana e probabilmente la piu’ antica, sebbene oggi meno conosciuta. Dopo il successo di Ravenna e Roma viene presentata per la prima volta a Napoli la mostra sull’Opera dei Pupi napoletana. Sono guappi, paladini, personaggi del popolo, animali mitologici, frammenti di video, fotografie provenienti dalle Famiglie d’Arte Furiati, Perna, Di Giovanni e Buonandi, con esemplari originali che appartengono al Museo IPIEMME di Castellammare di Stabia. La mostra e’ curata da IPIEMME (International Puppets Museum)-Compagnia degli Sbuffi.

Per informazioni e visite guidate: 08119917338- 333473531 – Ingresso libero

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments