NAPOLI – Giovedì 14 aprile alle ore 12 nel complesso conventuale di San Domenico Maggiore si svolgerà la presentazione della giornata sulla grecità napoletana che il Festival della filosofia in Magna Grecia realizzerà insieme al Comune di Napoli nell’ambito del Maggio dei Monumenti. Nel corso della conferenza verrà illustrato il percorso di amicizia tra Italia e Grecia dove il Festival

, ambasciatore della città di Napoli, ha realizzato un evento che ha coinvolto cinquecento studenti provenienti da tutta Italia tra i quali gli studenti del liceo G.B. Vico di Napoli, accolti dal ministro della cultura, dal presidente della Regione Attica e dai rappresentanti istituzionali italiani ad Atene. Il Festival della Filosofia in Magna Grecia mira a sostenere e diffondere la storia culturale e filosofica di un territorio in cui si è sviluppata parte tanto significativa e universale del pensiero filosofico occidentale.
“Il valore delle iniziative realizzate e condivise si è evidenziato e ha trovato un momento di importante promozione nella rappresentanza istituzionale del Comune con l’assessore Daniele che nel marzo 2015 ad Atene, nell’ambito delle attività del FFMG intorno alla tematica ‘Philia’ ha partecipato all’evento di presentazione presso l’Istituto di cultura con un messaggio inviato dal filosofo Aldo Masullo. L’amicizia, la fratellanza, le origini comuni, il linguaggio sono le fondamenta del legame profondo con la cultura ellenica”, dichiara Giuseppina Russo, presidente del Festival della filosofia in Magna Grecia.
Il FFMG prosegue nel suo percorso di promozione e pratica filosofica con la diciannovesima edizione del Festival dal 18 al 22 aprile negli scavi di Velia, patria di Parmenide e Zenone, Vallo della Lucania, Casalvelino e Pollica.
Saranno presenti, insieme a Giuseppina Russo e Iriana Marini, presidente e vicepresidente del Festival, l’assessore alla Cultura del Comune di Napoli Nino Daniele, il presidente del parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano Tommaso Pellegrino e una rappresentanza dei comuni coinvolti nell’edizione di aprile del Festival e della comunità italo-ellenica che ha già insignito il sindaco de Magistris e l’assessore Daniele membri onorari della loro comunità.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments