NAPOLI – Partono domani a Napoli le vaccinazioni dei cittadini di oltre 80 anni. Le somministrazioni si svolgeranno tutte nella Mostra d’Oltremare, dove sono stati convocate 1000 persone, mentre 600 si vaccineranno a Capri e Anacapri, anch’esse di competenza dell’Asl Napoli 1.

“Partiamo con un numero non alto di cittadini – spiega all’ANSA Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Asl Napoli 1 – per testare il nostro meccanismo di vaccinazione con persone anziane che possono avere altre esigenze rispetto ai sanitari che abbiamo vaccinato finora. Nei 15 box della Mostra abbiamo convocato 50 persone ogni 75 minuti’. Si parte alle 9 fino a quando avremo esaurito i convocati”. Alla Mostra d’Oltremare, con ingresso da Piazzale Tecchio, ci saranno i volontari della Protezione civile, gli assistenti socio sanitari; l’Asl ha anche portato delle sedie a rotelle in caso di difficoltà di alcuni dei vaccinandi. “Ognuno dei convocati – spiega Verdoliva – dovrà compilare nuovamente la scheda anamnestica e avrà un importante colloquio con il medico. Abbiamo deciso tempi ampi perché magari una persona anziana vuole chiedere qualcosa al dottore e deve farlo in piena tranquillità. Abbiamo una preoccupazione sui tempi e per questo magari allunghiamo un po’ il percorso perché tutti si vaccinino in serenità. Partiamo con mille persone ma io alla Mostra posso fare anche 4.000 vaccini in un giorno. Poi è chiaro che tutto dipende da quanti vaccini abbiamo. Se ho 8.000 dosi non ne farei mai 4.000 in un giorno, ma se ne avessi 80.000 le farei”. Verdoliva sottolinea che da domani saranno somministrati “i vaccini Pfizer e Moderna, intanto conserviamo l’Astrazeneca per gli under 55 che cominceremo a breve come il personale scolastico e le forze dell’ordine”. Domani scade il bando dell’Asl per l’allestimento delle tre nuove postazioni per i vaccini alla popolazione a Napoli, la Stazione Marittima, la Fagianeria di Capodimonte e il Madre”. (ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments