MUTANDE

NAPOLI – Una invasione pacifica ma sicuramente provocatoria messa in campo dagli esponenti di Fratelli d’Italia, che insieme al deputato Marcello Gemmato hanno voluto lasciare il segno in un giorno cupo per la storia del Sud Italia, con la definitiva scomparsa del Banco di Napoli in seguito alla incorporazione in Intesa-San Paolo .
Privare Napoli ed il Mezzogiorno di un istituto di credito significa privarli di un centro decisionale in grado di determinare le scelte per lo sviluppo del territorio e per il futuro delle nuove generazioni.
“Noi non ci arrendiamo ed incalzeremo il Governo affinché rimetta a disposizione del Sud le risorse riscosse dalla SGA dai vecchi debitori del Banco di Napoli”.
Alla iniziativa hanno preso parte, con l’on.Gemmato, il coordinatore regionale Gimmi Cangiano, il vice coordinatore regionale Marco Nonno, il coordinatore cittadino Andrea Santoro, i dirigenti nazionali Enzo Rivellini e Luciano Schifone, la coordinatrice regionale di Gioventù Nazionale Roberta Salerno.

I VERDI

Il Banco di Napoli è pienamente integrato in Banca Intesa San Paolo, a parlarne anche l’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ne sottolinea la fondamentale importanza storica per il Mezzogiorno d’Italia e la preoccupante lettura di questo fenomeno: che il Paese stia mettendo nuovamente in secondo piano gli interessi economici delle regioni meridionali.

“Questa mattina abbiamo visto operai all’opera nella rimozione delle insegne del Banco di Napoli – commentano il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride, Marco Gaudini – oltre ad essere stata una scena triste, ci è parsa una volontà di rimuovere anche la memoria scritta di questo istituto e tutto ciò che è significato”

“Il Banco di Napoli, come dichiarato anche dall’ex Presidente Napolitano, ha avuto un ruolo decisivo per la rappresentazione del popolo meridionale nel divario Nord-Sud. Quella discrepanza esiste ancora e bisogna continuare a ricordarlo al Paese”

A Napoli per la chiusura del Banco di Napoli

Pubblicato da MARCELLO GEMMATO su Lunedì 26 novembre 2018

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments