francesco-emilio-borrelli

NAPOLI – “L’ultimo consiglio federale nazionale dei Verdi si è espresso in maniera chiara. Occorre fare fronte comune tra tutte le forze europeiste per un nuovo modello di sviluppo che caratterizzi le politiche economiche e finanziarie dell’UE e per combattere il dilagare dei sovranisti e degli anti europeisti.

L’alleanza con +Europa e con Italia in Comune sia inclusiva di tutte le realtà che ripudiano l’Europa delle barriere e dei respingimenti, dell’odio tra i popoli e della prevalenza degli egoismi dei singoli Paesi sullo spirito di accoglienza e solidarietà che ne ha caratterizzato la costituzione”. Lo hanno dichiarato i consiglieri nazionale dei Verdi, Marco Gaudini, candidato a Portavoce nazionale dei Verdi, consigliere comunale e leader dell’area ‘Per un nuovo inizio’, Gianluca Carrabs e Fiorella Zabatta, vicesindaco del comune di Pozzuoli, commentando le parole di Benedetto Della Vedova che ha espresso perplessità sull’alleanza.

“La posta in gioco è molto alta – proseguono i Verdi – perché le prossime elezioni europee costituiranno la sfida decisiva tra coloro che vogliono un’Europa unita, con più diritti e opportunità per i suoi cittadini e quanti voglio invece tornare al medio evo di stati nazionali che costruiscono muri fatti di egoismi e ostilità. Non potrà essere un singolo provvedimento, seppure importante come la realizzazione della Tav, a impedire l’alleanza degli europeisti che dovranno affrontare una battaglia di gran lunga più importante”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments