La commissione Cimiteri ha esaminato gli ordini del giorno del consigliere Santoro

0
16
ingresso-cimitero-di-poggioreale-napoli

NAPOLI – Nella riunione presieduta da Carmine Sgambati approfondimento con il dirigente competente Arnaldo Stella, l’amministratore della Napoli Servizi Andrea De Giacomo ed Ernesto Pollice dell’assessorato guidato da Enrico Panini sugli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria da effettuare nei cimiteri cittadini, oggetto degli ordini del giorno presentati dal consigliere Santoro (Misto-Fratelli d’Italia) nella seduta consiliare dedicata alla nuova riformulazione del Piano di Riequilibrio finanziario.

Quattro i documenti presentati dal consigliere Santoro e rinviati all’attenzione della commissione competente per approfondimenti, tutti relativi alla necessità di interventi per eliminare transennamenti che impediscono il passaggio dei pedoni, per assicurare il doveroso decoro alle aree cimiteriali e ai defunti, per recuperare gli spazi dove sono sepolti i cittadini illustri e il mausoleo di Posillipo dove sono sepolti i militari caduti durante i conflitti.

Il dirigente del servizio Cimiteri cittadini Arnaldo Stella ha spiegato di non poter entrare nel merito di singole situazioni in quanto l’assenza del consigliere proponente impedisce di definire con precisione i luoghi ai quali si fa riferimento negli ordini del giorno.

Più in generale, le aree transennate attualmente presenti in alcuni dei cimiteri cittadini riguardano prevalentemente delimitazioni riferite ad alberature pericolanti a seguito degli eventi atmosferici eccezionali del 29 ottobre scorso o situazioni di pericolo derivanti da caduta di calcinacci da cappelle private, con successiva intimazione dei proprietari ad intervenire.

Gli interventi per risolvere le criticità delle alberature, inoltre, rientrano nella competenza del servizio Verde della città, mentre è difficile con le attuali risorse a disposizione ipotizzare interventi che vadano oltre la piccola manutenzione.

Per il mausoleo di Posillipo, infine, è pronto da anni un progetto completo di tutti i pareri che in assenza di finanziamenti – occorrerebbero non meno di quattro milioni di euro – non è possibile realizzare.

Con il servizio Verde, che ha accorpato la competenza su tutte le alberature, comprese quelle all’interno dei cimiteri, ha spiegato l’amministratore della Napoli Servizi De Giacomo, è in corso la programmazione per gli interventi da effettuare all’interno del cimitero di Poggioreale.

Insieme alla ditta assegnataria dell’appalto per la manutenzione del verde, è già stato effettuato il sopralluogo preliminare per definire il cronoprogramma degli interventi, che prevedono l’abbattimento di diverse piante e la riduzione di altre.

Per le strade, invece, è il servizio di riferimento a richiedere gli interventi alla Napoli Servizi, che opera attraverso le squadre di pronto intervento. Per l’eliminazione dei dissesti nei viali interni dei cimiteri, è la proposta di De Giacomo, potrebbe essere sollecitato il servizio Strade che, a sua volta, incaricherebbe la Napoli Servizi.

Per tutte le altre necessità degli immobili comunali interni ai cimiteri, ha concluso l’amministratore della società, occorrerebbero, secondo una stima di molti anni fa, almeno 50 milioni di euro.

La recente attribuzione della delega ai cimiteri, ha spiegato Ernesto Pollice dell’assessorato guidato da Enrico Panini, ha reso necessaria un’attività di verifica degli interventi da effettuare.

Vanno distinte, comunque, le attività ordinarie da quelle straordinarie,con le quali viene data esecuzione a prescrizioni imposte dalla Asl per motivi di igiene e sanità.

Pere l’ordinario, invece, si fa riferimento alla Napoli Servizi o ad Asia per la pulizia dei viali interni alle aree cimiteriali. Parallelamente, si lavora alla verifica della possibilità di ottenere nuove linee di finanziamento statali, regionali o europee per progetti di riqualificazione.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami