TORRE DEL GRECO – Il sindaco scrive al presidente della Regione dopo il cedimento strutturale che ha riguardato un tratto della passeggiata di via Litoranea: fissato per mercoledì un incontro a Napoli. È l’esito del carteggio che da questa mattina ha interessato l’ente e gli uffici di palazzo Santa Lucia e che porterà Comune e Regione a confrontarsi su un argomento che nelle ultime ore è stato molto dibattuto, anche a causa del dissesto che ha interessato il lungomare torrese: “Dissesto – sottolinea il primo cittadino nella sua missiva indirizzata al presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca – provocato ancora una volta dalle forti mareggiate che colpiscono ciclicamente la nostra costa e che ogni anno provocano ingenti danni, che vanno poi a ripercuotersi sulle casse pubbliche, mettendo soprattutto a repentaglio l’incolumità dei cittadini”.

Nella circostanza, “la furia del mare ha provocato il cedimento di parte della passeggiata posta in via Litoranea, passeggiata che costeggia il mare e, da ciò che mi dicono i tecnici, è stata già interessata in passato da altri fenomeni simili”.

Il sindaco di Torre del Greco, ricordando come questi fenomeni “non riguardano solo la città da me amministrata né ovviamente il solo Golfo di Napoli, ma che è praticamente diffuso in tutta Italia”.

“Un dato allarmante – è la convinzione di Luigi Mennella – che deve ulteriormente elevare l’attenzione sul fenomeno che riguarda le nostre zone: lungo il litorale torrese (ma anche lungo la fascia di costa che da San Giovanni a Teduccio conduce fino a Torre Annunziata) transita infatti la linea ferroviaria di Trenitalia, quella quotidianamente servita dal servizio che collega la zona del quartiere Fuorigrotta di Napoli a Salerno”.

Ecco allora che la Regione ha deciso di fissare un incontro a palazzo Santa Lucia per il giorno di mercoledì 8, come richiesto dalla stesso primo cittadino nella lettera indirizzata al governatore De Luca.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments