SAN NICOLA LA STRADA – «San Nicola la Strada non deve essere più una città dormitorio, dobbiamo fare in modo di creare degli spazi per i nostri giovani che non devono essere più costretti a recarsi in altre città per il loro tempo libero e per studiare». Lo ha dichiarato Marta Milea, candidata al consiglio comunale nella lista della Lega al Comune di San Nicola la Strada a sostegno del sindaco Francesco Basile. «Il mio impegno è rivolto alla creazione di spazi di aggregazione sicuri nei quali i nostri ragazzi possano fare attività sportiva, o promuovere iniziative culturali – ha sottolineato la candidata della Lega – lo dico da mamma, non è possibile che, dopo il passaggio a livello di via Acquaviva ci sia il nulla. Abbiamo scelto San Nicola per viverci e ci piacerebbe che anche i nostri figli proseguano la loro vita qui. Per farlo, però, dobbiamo migliorare il livello di vivibilità potenziando, o meglio, creando una serie di servizi che oggi non esistono». Milea pensa anche alla biblioteca comunale. «Non è organizzata in una maniera tale da permettere ai nostri ragazzi di studiare – ha spiegato – non è possibile che un genitore sia costretto ad accompagnare sempre i propri ragazzi a Caserta o in altri comuni per permettere loro di fare delle attività. Con il sindaco Basile cercheremo di invertire la rotta e di rendere San Nicola una città viva e non più un complesso di case dove andare a dormire».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments