epifani

NAPOLI (di Raffaele De Lucia)- Un centinaio di persone nel bene confiscato alla camorra, oggi destinato alla onlus “Casa del Giovane”, per la firma del manifesto a sostegno del nuovo soggetto che sta per nascere dalla scissione nel Pd: il Movimento Democratico e Progressista.“Il 25 marzo – ha annunciato Epifani

– saremo a Napoli per il primo incontro nazionale di Articolo 1 Mdp: sarà una grande iniziativa popolare con tutti i comitati promotori per definire insieme il percorso costitutivo del Movimento Democratico e Progressista”.Lo dice Guglielmo Epifani, concludendo i lavori introdotti da Dino Falconio, agli esponenti della società civile convenuti a Pianura per firmare il manifesto a sostegno del nuovo soggetto politico che sta per nascere dalla scissione nel Pd, Articolo 1 Mdp. La manifestazione nella periferia ovest di Napoli parte da tre punti: “Affermazione della legalità; attenzione alle periferie urbane; centralità delle nuove generazioni in una prospettiva di riscatto e valorizzazione sociale”. Nel manifesto si legge: “Diciamo: ‘No alle mafie!’. Ma andando oltre la repressione. Il cittadino, d’altronde, resiste alle sirene dell’illegalità solo vivendo una vita degna di essere vissuta, in contrapposizione ai soprusi, alla violenza e all’illegalità, riconoscendosi nella cultura e nelle reti sociali”. Tra i firmatari, oltre all’ex segretario della Cgil anche il notaio Dino Falconio.

{youtube}NJhjj1uJV5E{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments