NAPOLI – “Il prossimo 25 luglio il Parlamento italiano comincerà finalmente a discutere della liberalizzazione della cannabis, una battaglia che ci ha sempre visti, ci vede e ci vedrà dalla parte di chi vuole togliere risorse economiche alla criminalità organizzata e dare indicazioni ai giovani su un consumo responsabile”.

Lo hanno detto i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, il portavoce regionale Vincenzo Peretti e i consiglieri comunali Stefano Buono e Marco e Marco Gaudini che “per accendere i riflettori sulla discussione in Parlamento e per spiegare il disegno di legge e le conseguenze che ci saranno quando diventerà legge” organizzeranno per lunedì 25, giorno d’inizio della discussione sul testo presentato, lo “Spinello day”.“E’ importante che, finalmente, anche in Italia si cominci a parlare, seriamente, con un disegno di legge, della possibilità di liberalizzare le droghe leggere, così come è da sottolineare che in Campania stiamo finalmente affrontando il tema dell’uso della cannabis per fini terapeutici” ha concluso il consigliere Borrelli per il quale “è assurdo che i campani che scelgono o devono curarsi restando nella nostra regione non possano ricorrere ai farmaci a base di cannabis che portano innegabili benefici per alcune malattie, anche gravi”.“L’augurio è che il disegno di legge che sarà discusso in Parlamento e quello della legge regionale per l’uso dei farmaci a base di cannabis in discussione in Consiglio regionale vengano approvati al più presto mettendo da parte preconcetti e pregiudizi” hanno concluso Borrelli, Peretti, Buono e Gaudini.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments