giostra_inclusiva_disabili

NAPOLI – Su proposta dell’assessore alle Politiche Sociali Lucia Fortini, si procederà ad uno scorrimento di graduatoria, a seguito dell’incremento delle risorse regionali destinate a finanziare la realizzazione di giostrine per minori disabili, da installare nelle aree verdi pubbliche attrezzabili a giochi dei comuni della regione.

Ai 42 Comuni ammessi a finanziamento con decreto dirigenziale n.2 dello scorso 18 gennaio si vanno infatti ad aggiungere altri 58 comuni, grazie allo stanziamento di ulteriori 300 mila euro di risorse regionali.“Tante sono state le domande idonee pervenute in risposta all’avviso pubblico a sportello. Pertanto l’amministrazione regionale ha ritenuto opportuno fare un ulteriore sforzo economico per consentire a molti altri comuni – in totale 100 – nel rispetto dell’ordine di ricezione delle domande, di dotarsi di giostrine per disabili” spiega l’assessore Fortini.Il provvedimento, che sarà operativo con l’approvazione del bilancio gestionale, dimostra l’attenzione che ancora una volta l’amministrazione guidata da Vincenzo De Luca rivolge al sostegno dei soggetti disabili, a partire dalla prima infanzia, nell’ambito di un sistema integrato dei servizi sociali che pone al centro la tutela dei diritti dei minori” commenta l’assessore Fortini.“A volte basta poco per cambiare alcune piccole cose che possono far crescere la qualità della vita di tutti i cittadini di una regione”.Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che chiese e ottenne al Consiglio regionale di inserire nella finanziaria del 2015 “un emendamento per dotare alcuni comuni campani di giostrine per disabili, rispondendo a una richiesta avanzata da una signora che ne aveva notato la mancanza soprattutto facendo riferimento ai comuni del Centro e del Nord Italia”.“Quell’emendamento, approvato dal Consiglio regionale, è stato poi messo in pratica grazie all’impegno dell’assessore Fortini che ora è riuscita anche ad andare oltre sfruttando subito quell’aumento di risorse che avevamo chiesto in Consiglio” ha aggiunto Borrelli per il quale “con il finanziamento di altri 52 comuni oltre ai primi 42, saranno già 100 le ville comunali che metteranno a disposizione giostrine adatte ai bambini disabili e, già con questo primo impegno, la Campania probabilmente diventerà la regione con più giostrine per disabili tra quelle di tutta Italia”.“Chiaramente, però, ci impegniamo fin d’ora a riproporre il finanziamento anche nella prossima finanziaria perché l’obiettivo è dotare tutti i comuni della Campania di almeno uno spazio dove i bambini disabili possano trovare giostrine adatte a loro” ha concluso Borrelli.

La graduatoria

1. Comune di Torella

2. Comune di Torre Orsaia

3. Comune di Casamarciano

4. Comune di Cuccaro Vetere

5. Comune di Futani

6. Comune di Sparanise

7. Comune di Campoli del Monte Taburno

8. Comune di Vitulano

9. Comune di Morcone

10. Comune di Conza della Campania

11. Comune di Calvi

12. Comune di Montemarano

13. Comune di San Nazzaro

14. Comune di Marcianise

15. Comune di Battipaglia

16. Comune di Durazzano

17. Comune di Giffoni Sei Casali

18. Comune di Ottaviano

19. Comune di Buonalbergo

20. Comune di Altavilla Silentina

21. Comune di Portico di Caserta

22. Comune di Massa di Somma

23. Comune di Roccapiemonte

24. Comune di Dugenta

25. Comune di Recale

26. Comune di Monte Miletto

27. Comune di Sala Consilina

28. Comune di Camigliano

29. Comune di Mugnano

30. Comune di Casal di Principe

31. Comune di Santa Maria Capua Vetere

32. Comune di Agerola

33. Comune di Sapri

34. Comune di Atena Lucana

35. Comune di Antilia

36. Comune di Lacedonia

37. Comune di Baronissi

38. Comune di Ascea

39. Comune di Sassano

40. Comune di Castel Morrone

41. Comune di Cannalonga

42. Comune di Paternopoli

43. Comune di San Cipriano Picentino

44. Comune di Ceraso

45. Comune di Caianello

46. Comune di San Giorgio del Sannio

47. Comune di Castello del Matese

48. Comune di Vallo della Lucania

49. Comune di Torrecuso

50. Comune di Sant’Antimo

51. Comune di Celle di Bulgheria

52. Comune di Aiello del Sabato

53. Comune di Pagani

54. Comune di Scafati

55. Comune di Moio della Civitella

56. Comune di Arienzo

57. Comune di Monteverna.

58. Comune di Foglianise

59. Comune di Curti

60. Comune di Cesinali

61. Comune di Monteforte Irpino

62. Comune di San Martino Sannita

63. Comune di Reino

64. Comune di Casoria

65. Comune di Sant’Arpino

66. Comune di Saviano

67. Comune di Santa Maria La Carita

68. Comune di Lacco Ameno

69. Comune di Nocera Superiore

70. Comune di Cellole

71. Comune di San Giovanni a Piro

72. Comune di Pimonte

73. Comune di Caiazzo

74. Comune di Boscotrecase

75. Comune di Parete

76. Comune di Montefredane

77. Comune di Capriglia Irpina

78. Comune di Bisaccia

79. Comune di Succivo

80. Comune di Cicciano

81. Comune di Barano

82. Comune di Liveri

83. Comune di Pietraroja

84. Comune di Calitri

85. Comune di Giffoni Valle Piana

86. Comune di Greci

87. Comune di Letino

88. Comune di Macerata Campania

89. Comune di San Mauro Cilento

90. Comune di Rotondi

91. Comune di Lioni

92. Comune di Terzigno

93. Comune di Pontelatone

94. Comune di Campora

95. Comune di Calabritto

96. Comune di San Marcellino

97. Comune di Marano di Napoli

98. Comune di Monteforte Cilento

99. Comune di Presenzano

100. Comune di Vairano Patenora

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments