ISCHIA – I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere nei confronti di due soggetti gravemente indiziati di traffico di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e “critical” (una particolare mistura di hashish e marijuana).
Eseguito anche un decreto di sequestro preventivo di beni acquistati con i proventi dell’attività di spaccio. In particolare un gommone, un’auto, una moto, nonché orologi e gioielli di pregio, del valore di circa 120mila euro.
I provvedimenti cautelari sono stati emessi dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli VII Sezione, che ha diretto e coordinato le indagini.

Le indagini dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ischia, hanno permesso di ricostruire un’articolata attività di traffico di stupefacenti, gestita da uno degli indagati, con sede operativa nell’isola di Ischia, dove egli immetteva sul mercato diversi tipi di sostanza stupefacente.
Sono stati inoltre ricostruiti i contatti e i movimenti dell’indagato che aveva uno dei suoi principali fornitori a Napoli.
La droga era poi trasportata a Ischia, nascosta all’interno dell’auto dell’acquirente opportunamente modificata, creando un vano nascosto sotto il cruscotto.
Lo stupefacente veniva dato in custodia ad alcuni complici, arrestati in flagranza di reato nel corso delle indagini e poi rivenduto a diversi clienti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments