Guardia-costiera

POZZUOLI – Proseguono senza soluzione di continuità le attività della Guardia Costiera lungo la fascia di costa compresa fra Pozzuoli e Mondragone nell’ambito della più vasta operazione “MARE SICURO 2016”. Particolare attenzione riscuote l’arenile del casertano ove gli uomini della Capitaneria di porto, specialmente nell’ultimo periodo, sono sempre più presenti per garantire sia la prevenzione dei fruitori del mare che il rigoroso rispetto delle norme.

Nella sola mattinata odierna, sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Napoli e con il concorso del Commissariato e della Polizia Municipale di Castel Volturno, è stato posto sotto sequestro un tratto di arenile alla foce del Lago Patria gestito abusivamente da un soggetto già noto alle forze dell’ordine non nuovo a tale tipo di attività. A finire sotto sequestro sono stati 200 mq. di area demaniale marittima, strutture in legno, ombrelloni, sedie a sdraio prendisole, tutte attrezzature adibite per esercitare attività balneare non autorizzata.Nelle stesse ore, proprio nelle acque prospicienti il litorale domitio, la dipendente motovedetta di polizia marittima CP 573 ha posto sotto sequestro due filari costituiti da un totale di 1.400 metri di cordame e da da 400 trappole rudimentali in tubi di pvc per la pesca di polipi. Trattandosi di attrezzi da pesca abusivi e non regolamentari si è provveduto ad inoltrare alla competente Procura di Santa Maria Capua Vetere due notizie di reato.A Mondragone, sempre nell’ambito delle attività finalizzate al contrasto dell’abusivismo demaniale, il locale Ufficio marittimo ha provveduto a porre sotto sequestro ed a deferire all’A.G. i titolari di un chiosco delle dimensioni di 100 metri quadri impiegato sia per la vendita di alimenti che come struttura di supporto per il noleggio di attrezzature per l’esercizio dell’attività balneare, nonché il titolare di un parcheggio realizzato abusivamente in un area demaniale marittima avente una superficie complessiva di oltre 1000 metri quadri.A Pozzuoli, nell’ambito delle medesime attività di controllo della fascia demaniale e di contrasto alle illegalità, i Militari della Guardia Costiera hanno eseguito questa mattina sequestri e denunce ai danni di alcuni abusivi sull’arenile del lungomare Pertini.L’operazione, compiuta in collaborazione con la Polizia Municipale di Pozzuoli, ha condotto al sequestro di oltre 100 lettini, più di 30 ombrelloni, tavoli, sedie in plastica e basi per ombrelloni. Oltre alle notizie di reato per occupazione abusiva di aree demaniali marittime, sono stati elevati sanzioni amministrative per oltre 3.000 euro per attività di noleggio su aree demaniali marittime, senza prescritta autorizzazione, a carico di 3 soggetti.
Tali operazioni via terra e via mare ad opera dei Militari della Guardia Costiera proseguiranno anche nei prossimi giorni, al fine di prevenire e, dove necessario, reprimere i comportamenti connessi all’uso indiscriminato della fascia costiera.-

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments