VIRTUS

POZZUOLI – E’ iniziata ieri la nuova stagione in casa Bava Virtus Pozzuoli.

I flegrei agli ordini del tecnico Mauro Serpico e del vice Paolo Pepe hanno iniziato la preparazione atletica in vista del prossimo campionato che li vedrà ai nastri di partenza della prossima serie B Old Wild West. Tre i volti nuovi: l’ala-pivot Bini, la guardia Tessitore e l’ala piccola Carrichiello.

Mentre, ha fatto ritorno dopo l’anno di prestito il play Matteo De Rosa. “Non vedevo l’ora di iniziare- ha spiegato il tecnico Mauro Serpico -.

C’è tanto entusiasmo e tanta voglia di fare bene. Dobbiamo soltanto lavorare duramente e creare un bel amalgama tra i nuovi arrivati e i ragazzi che già erano con noi. Per questo ci sarà bisogno di tempo e di tanto lavoro e tanto impegno da parte dei giocatori ad ogni allenamento.

Il nostro obiettivo come primo anno è sicuramente una salvezza tranquilla, prima la raggiungiamo e poi eventualmente possiamo diventare la mina vagante di questo girone difficilissimo con almeno sette o otto squadre di livello altissimo.

Il nostro progetto è sicuramente legato ai risultati che otterremo, e cioè quello di restare in un campionato nazionale così importante facendo crescere i nostri giovani cercando sempre di migliorarci anno dopo anno”.

Poi, il coach della Virtus Pozzuoli analizza il nuovo gruppo.

“I nuovi acquisti saranno importanti nel farci crescere- continua Serpico -.Giocatori come Gennaro Tessitore non sempre hai la fortuna di averli in squadra, lui dovrà essere un punto di riferimento e una guida per i più giovani, così come Ernesto Carrichiello vista l’esperienza che hanno.

Matteo Bini per l’età che ha, vanta già tante stagioni alle spalle, viene da un campionato vinto proprio di B e ha delle potenzialità enormi che deve solo mettere in pratica e riaffermarsi in questo tipo di campionato. Non dimentichiamo anche gli artefici della grande impresa di quest’anno,che avranno il compito di far integrare al più presto i nuovi arrivati.

Sono fiducioso e contento di essere in questa nuova dimensione. Inizio con lo stesso entusiasmo, la stessa voglia e grinta e una motivazione doppia questa nuova avventura”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments