SOMMA VESUVIANA – “Arrivano ancora 1.570.000 euro per ristrutturare le scuole di Somma Vesuviana. Interverremmo sulla parte interrata del plesso capoluogo del Primo Circolo Didattico, in Via Roma sul quale abbiamo già un finanziamento di altri 3 milioni di euro grazie ai quali andremo a realizzare aule nuove, moderne, all’avanguardia senza incidere sull’architettura storica della struttura”. Lo ha annunciato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana che pochi minuti fa, a Caivano, ha sottoscritto il Contratto Istituzionale di Sviluppo, alla presenza del Ministro per il Sud Mara Carfagna e dell’onorevole Paolo Russo.

Un Contratto Istituzionale di Sviluppo che assegna a Somma Vesuviana ben 1.570.000 euro per la Scuola Elementare di Via Roma, Plesso Capoluogo del Primo Circolo Didattico e assegna anche 770.000 euro per l’adeguamento dello Stadio Felice Nappi con riqualificazione dell’area adiacente.

Ma Somma Vesuviana ha già avviato una vera e propria rivoluzione per le scuole.

“Ci tengo a precisare che molti di questi fondi non sono del PNRR, ma noi ci siamo mossi prima. Ad esempio il Ministero della Pubblica Istruzione ha approvato, per Somma Vesuviana, anche il progetto, da ben 5 MLN di euro, per la realizzazione della nuova Scuola Elementare in località Santa Maria del Pozzo. Si tratta di un progetto che nel campo dell’edilizia scolastica è risultato tra i migliori in Campania. Poi abbiamo ottenuto ben 2.632.000 euro per la realizzazione dell’Asilo Nido in Via Giulio Cesare. Il Ministero dell’Istruzione ha approvato anche questo progetto. Dunque le scuole, a Somma Vesuviana – ha continuato Di Sarno – e questo paese per la prima volta nella sua storia avrà un Nido Comunale, hanno priorità assoluta. Dobbiamo dare ai nostri bambini ai nostri ragazzi, ai nostri insegnanti, scuole belle. Questo progetto, già approvato e finanziato, andrà a completare il puzzle progettuale dell’intera area di proprietà comunale in via Giulio Cesare. Sul primo lotto (quello più grande) il comune ha già ottenuto un finanziamento di circa 3.500.000 di euro dalla Città Metropolitana, per la realizzazione di un Parco Pubblico con scuola materna annessa. Con il PNRR, invece interverremo sul completamento della Scuola di Via Trentola in località Rione Trieste.

L’obiettivo è dare servizi alla popolazione di Rione Trieste che da anni attende la nuova scuola. Ora finalmente ci siamo. E’ stato approvato il progetto di completamento della Scuola di Via Trentola per il quale ci sono stati assegnati 1.200.000,00 euro. In questo modo andremo finalmente a mettere a disposizione della cittadinanza di un’area periferica, e quindi svantaggiata, servizi scolastici e culturali. Infatti realizzeremo anche una palestra che sarà per la scuola e per la città.

Ed il sindaco in piena pandemia ha dovuto affrontare la questione della succursale del Liceo Scientifico, pur essendo scuola di competenza provinciale.

“Abbiamo messo a disposizione del Liceo Scientifico il plesso comunale di Fiordaliso – ha poi continuato Di Sarno – e lo abbiamo fatto in tempi rapidi dando aule ai ragazzi. Ma anche sul Liceo Scientifico c’è un programma molto bello ed ambizioso”.

Chiesti più di 12 milioni di euro per realizzare la nuova scuola media statale a Somma Vesuviana.

“I progetti di cui sopra sono già approvati e finanziati. Dunque per le scuole di Somma abbiamo fondi superiori ai 16 milioni di euro, che non sono pochi.

Noi però vogliamo andare oltre e pensiamo anche ad una nuova scuola media statale “San Giovanni Bosco – Summa Villa” – ha concluso Di Sarno – per la quale abbiamo chiesto ben 12.040.000. Il progetto c’è ed è in attesa di finanziamento”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments