Le vittorie consecutive salgono a cinque. Un ruolino di marcia che adesso sta diventando importante. È ancora presto ma il Napoli United continua ad entusiasmare, a fare bene e a far sognare i propri tifosi. Un’altra prestazione sontuosa contro una formazione blasonata che ha dato filo da torcere fino alla fine. Ma i leoni hanno tenuto duro anche in dieci uomini ed hanno portato a casa tre punti preziosi per la classifica.
Il primo tempo è emozionante, a tratti perfetto. Dopo un inizio con doppia occasione per i padroni di casa con Marin e l’ottima risposta di Giordano e poi Tedesco con la palla a lato, gli uomini di Maradona costruiscono tanto. Al 12′ bella discesa di Pelliccia sulla destra che mette al centro dell’area ma non c’è nessuno per la deviazione vincente. Scatenati Cittadini e Guadagni che si cercano e si trovano quasi ad occhi chiusi. Al 14′ la punizione di Ciranna non si abbassa quel tanto per mettere fuori causa Barbato. Al 21′ una punizione dal limite per il Pompei viene respinta dalla barriera dello United. Cittadini è inarrestabile, va per vie centrali, fa tutto bene ma il suo tiro va di poco fuori. Ma è solo il preludio del gol che si concretizza al 31′ minuto. Il suo è un colpo di biliardo che va prima a toccare il palo interno e poi si infila dentro per la rete del vantaggio innescato dal “mago” Guadagni che ruba palla a centrocampo e serve un cioccolatino al compagno. Il Napoli United ne approfitta dello sbandamento del Pompei e Baumwollspinner è lesto nel realizzare la rete del 2-0 sfruttando l’errore di Barbato che respinge corto.
Nella ripresa la reazione del Pompei si fa sentire subito con Tedesco che impegna Giordano che si rifugia in angolo. Ed è ancora lo stesso Tedesco a rendersi pericoloso su punizione poco dopo. Ma la partita si complica al 15′ con Akrapovic che rimedia il secondo giallo ed il Napoli United rimane in dieci. Mister Maradona corre ai ripari cambiando l’assetto della squadra ed effettuando cambi che si riveleranno azzeccatissimi. I rossoblu credono nella rimonta e nonostante i leoni siano bravi a coprirsi e a limitare gli avversari sfruttando anche i contropiede, al 32′ Tedesco riduce le distanze. Il Pompei va all’assalto e gli ultimi minuti, più i 6 di recupero e oltre sono di pura sofferenza. Spinola la calcia alta a distanza ravvicinata, ma è clamorosa la palla gol capitata sulla testa di Di Pietro che si infrange sul palo spegnendo di fatto le speranze dei padroni di casa.
FC Pompei – Napoli United 1-2
FC POMPEI: Barbato, Tomasin (16’ st Caiazzo), De Angelis, Marin (1’ st Spinola), Rinaldi (30’ st Gargiulo), Albanese, Tedesco, Di Pietro, Galesio (1’ st Malafronte), Di Paola, Leone (42’ pt Savino). A disposizione: Spagnulo, Arrulo, Lamontagna, Improta. Allenatore: Carannante
NAPOLI UNITED: Giordano, Langella (37’ st Fucile), Somma, Ciranna (37’ st Gentile), Akrapovic, Oliva, Guadagni (15’ st Diakhaby), Barone Lumaga (25’ st Cardone), Baumwollspinner, Cittadini (13’ st Relenus), Pelliccia. A disposizione: Ascione, Carpetti, Arciello, De Marco. Allenatore: Maradona
ARBITRO: Riglia di Ercolano
ASSISTENTI: Gaeta di Nocera Inferiore e Carrozza di Battipaglia
MARCATORI: 31’ pt Cittadini (NU), 37’ pt Baumwollspinner (NU), 31’ st Tedesco (P)
Espulso: Akrapovic (NU)
Ammoniti: Tomasin (P), Di Pietro (P), Giordano (NU), Ciranna (NU).
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments