Effetto Coronavirus, centinaia di scimmie affamate combattono per un singolo pezzo di cibo (VIDEO)

0

THAILANDIA – L’emergenza coronavirus spinge anche gli animali ad affannarsi per un singolo pezzo di cibo. Un video diffuso su internet e visualizzato migliaia di volte in poche ore documenta l’episodio avvenuto in nella città di Lopburi, nella Thailandia centrale. Centinaia di scimmie selvatiche affamate si combattono attorno ad una banana. I primati sono normalmente ben nutriti dai turisti, ma i visitatori sono diminuiti a causa del virus che sta investendo il mondo. Quindi, quando uno dei primati si è ritrovato con una banana matura, l’intero branco che vagava per le strade ha circondato la creatura questa mattina, 11 marzo, e ha cercato di afferrarla. Le immagini mostrano come centinaia di scimmie iniziano a litigare per la merenda. Quando uno degli animali è fuggito con il frutto, le creature lo inseguono su una sponda d’erba. Anche i locali abituati a vedere le creature sono rimasti scioccati dalla loro ferocia. Lo spettatore Sasaluk Rattanachai ha catturato la scena dall’esterno di un negozio dove lavora. Ha detto: ” Sembravano più cani selvatici che scimmie. Sono impazziti per un singolo pezzo di cibo. Non li ho mai visti così aggressivi. ” Penso che le scimmie fossero molto, molto affamate. Normalmente ci sono molti turisti qui per nutrire le scimmie, ma ora non ce ne sono così tanti, a causa del coronavirus. “”Lopburi è la patria di migliaia di scimmie selvagge che vagano per le strade e gli edifici. Molti vivono sulla base degli antichi templi buddisti della città. Il mese scorso è emerso che le scimmie selvatiche in Thailandia soffrivano a causa del coronavirus che causava un calo degli arrivi dei turisti del 44%. I primati che vivono in un parco pubblico a Songkhla, nel sud della Thailandia, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,sono di solito ben nutriti dai turisti in visita dalla Malesia e dalla Cina. Tuttavia, la diffusione del coronavirus COVID-19 ha quasi fermato l’arrivo dei turisti nell’area, dove avrebbero normalmente dato da mangiare alle scimmie selvatiche. La gente del posto gentile è intervenuta martedì sera (26 febbraio) per dare alle scimmie angurie e pomodori freschi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments