SAN GIORGIO A CREMANO – Al via per il terzo anno il progetto di alternanza scuola-lavoro che porterà gli studenti del Liceo Scientifico Carlo Urbani dentro le istituzioni, per comprendere e vivere la vita amministrativa del comune di San Giorgio a Cremano. Il primo incontro ha avuto un’ospite d’eccezione: l’europarlamentare Pina Picierno che ha dialogato con circa 300 ragazzi nella Fonderia Righetti, in Villa Bruno. Il sindaco Giorgio Zinno, attraverso il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Giordano, entrambi presenti all’iniziativa, ha voluto inaugurare il percorso virtuoso 2019/2020 offrendo agli studenti sangiorgesi questa opportunità di crescita e confronto sempre più globale. Numerosa e partecipata la risposta dei ragazzi che hanno posto a Picierno domande sull’Europa, in particolare sui rapporti tra le istituzioni europee e quelle italiane, ma anche su Brexit e sull’importanza dei referendum rispetto alle decisioni che riguardano i popoli europei.

Il progetto Cittadinanza e Costituzione intende rendere sempre più partecipi i giovani alla vita comunitaria globale, ma senza perdere il contatto diretto con i meccanismi delle amministrazioni cittadine. Dopo questo primo incontro infatti, i ragazzi parteciperanno a successivi confronti su diversi temi, tra cui i doveri e i compiti di sindaco, assessori, consiglieri, l’analisi dello Statuto Comunale fino agli atti deliberativi.

Il progetto è stato riconfermato dopo il successo dei precedenti due anni ed è realizzato grazie all’interessamento del presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Giordano, che si è impegnato in prima persona, per avviare con gli studenti un percorso concreto di partecipazione attiva alla gestione amministrativa della città.

Progetto che sarà allargato anche ad altri istituti e che includerà incontri con altre personalità del mondo dell’informazione e della politica, nonchè confronti con studenti di altri territori.

“E’ il terzo anno che l’amministrazione realizza progetti di alternanza scuola lavoro che vedono impegnati gli studenti nelle attività dell’Ente; dalla conoscenza dei processi amministrativi fino alla partecipazione attiva ad una seduta di consiglio comunale – spiega il sindaco Giorgio Zinno. Tanto che le proposte giunte dai ragazzi sono state successivamente discusse dai membri dell’assise cittadina e alcune sono divenute realtà. Inoltre ogni anno abbiamo aggiunto elementi di conoscenza e approfondimento con un unico obiettivo: creare cittadini consapevoli e adulti istruiti sui processi che guidano la vita di una città, di un paese e dell’Europa. Ringrazio il presidente Giordano e Pina Picierno che ha dedicato qualche ora della propria attività a questo impegno educativo, formativo e sociale”.

“Gli ottimi risultati conseguiti lo scorso anno e la volontà dei dirigenti scolastici di proseguire il percorso, ci hanno invogliati ad allargare il raggio d’azione fino all’Europa, attraverso l’amica Picierno che sostiene queste attività dell’amministrazione – spiega Giordano. Solo così formeremo giovani consapevoli e potremo dire di aver avuto un ruolo di educatori, oltre che di amministratori”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments